10-11 settembre in Romagna si festeggia la piadina

A quella che il Poeta Giovanni Pascoli definiva “il cibo nazionale dei romagnoli” sono dedicati i “Piadina Days”, due giorni, sabato 10 e domenica 11 settembre, che coinvolgeranno 21 comuni della Provincia di Forlì-Cesena, assieme al Comune di Bellaria Igea Marina (Rn), nel celebrare la regina della tavola romagnola.
Più di 100 gli eventi previsti, tra degustazioni, gare, assaggi, laboratori e il tentativo, a Bertinoro, nel cuore della Romagna, la sera di sabato 10, di entrare nel Guinness dei Primati per la piadina più grande, con una piadina di 4 metri di diametro, ottenuta impastando 100 kg. di farina e 25 kg. di strutto, cotta alla presenza di un notaio del Guinness World Record. Protagonisti per tutto il weekend saranno centinaia di bar, ristoranti, chioschi ed esercizi turistici, tutti accomunati dalla produzione della miglior piadina, esclusivamente artigianale.
Tante le iniziative originali e gli abbinamenti anche curiosi tra la piadina e i sapori del territorio: a Bagno di Romagna, nota località termale, si potranno degustare piadine realizzate con acqua termale e secondo ricette etniche, mentre Cesenatico proporrà il gustoso matrimonio di sapore tra la piada e il pesce azzurro e Cervia quello con il sale “dolce” cervese. A Dovadola un laboratorio dedicato ai più piccoli insegnerà loro come impastare, stendere con il matterello e decorare la piadina e Bellaria, per tutto il weekend, ospiterà “La pis un po’ ma tòt”, un percorso di sapori con accostamenti consueti, inconsueti e decisamente alternativi, appuntamenti musicali nelle osterie, gare fra “Azdore” a suon di mattarello per l’assegnazione dell’ambito trofeo della Piada più buona dell’anno. A Sogliano sul Rubicone verranno offerte piadine cotte direttamente sulle originali teglie di Montetiffi e sarà possibile assistere in diretta alla realizzazione di una teglia, mentre a Gambettola saranno esperte “arzdore” e sfogline a spiegare e a far mettere in pratica la vera ricetta della piadina, tra storia, tradizione ed aneddoti. E per chi vorrà cimentarsi anche a casa propria in questa semplice ricetta, nei chioschi di piadina di Cesena si terrà una distribuzione gratuita di un libretto di poesie e ricette sulla piadina.
Ma oltre alla piada, sabato 10 e domenica 11 settembre si potranno gustare anche i suoi “parenti” più stretti, dalle cantarelle (preparazione tipica romagnola fra le più semplici e povere, a base di acqua e farina) alla piadina dolce e fritta, passando per i tortelli alla lastra e i cassoni/crescioni, sorta di calzone chiuso ottenuto con l’impasto della piada.
News tratta da www.winefoodfestivalemiliaromagna.com – Per info www.piadinadays.it

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.