16 giugno: Alfonsine apre il labirinto effimero dedicato all’ape e al viaggio

Labirinto 1Domenica 16 giugno dalle ore 15 apre il “nuovo” labirinto effimero di Alfonsine, giunto alla sua quinta edizione consecutiva. 70.000 mq di superficie totale per circa 4 chilometri lineari di sentieri “disegnati” nel mais sono i numeri impressionati di questa opera unica, realizzata dall’estro di Carlo Galassi, dell’omonima azienda agricola che ospita il labirinto, e dalla collaborazione con l’artista visionario Luigi Berardi. Un’opera che si conferma nuovamente il labirinto effimero più grande d’Europa.
Dopo il Basilisco e i Maya, che hanno caratterizzato le ultime due edizioni del labirinto, quest’anno il tema d’ispirazione è l’ape. Il 2013 è il 1500° anniversario della costruzione della Basilica di Sant Apollinare in Classe. La leggenda narra che il Santo girasse con un mantello fatto di api, come nella sua raffigurazione in mosaico all’interno della Basilica ove è rappresentato con un mantello formato da 207 api. «Il valore simbolico, naturalistico ed esoterico dell’ape è molto forte e il suo volo (viaggio) e la sua voglia di fare ci potrebbe portare lontano – spiega Carlo Galassi – E questo è l’augurio per tutte quelle persone che quest’anno percorreranno il nostro labirinto.»
Ricco e articolato il programma della giornata inaugurale del Labirinto 2013, ideato dall’Associazione CRAC – Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea.
Alle ore 18 “L’idea del mondo… camminando tra genti e paesi”: conversazione con Giovanni Caselli. Caselli è illustratore e antropologo del paesaggio di fama internazionale; a lui si deve la riscoperta, l’esplorazione e la mappatura della via Francigena, una delle più importanti strade culturali d’Europa percorsa dai pellegrini dal XIII secolo.
Seguiranno un breve laboratorio percettivo condotto da Rosa Banzi e l’apertura della mostra dedicata al viaggio (aperta fino al 22 giugno) con opere di: Daniele Angelini, Rosa Banzi, Antonio Caranti, Silvia Casavecchia, Jacopo Flamigni, Gianmaria Lanucara, Claudia Maioli, Aurore Martignoni, Antonietta Righetti, Riccardo Righini, Sèline, Margherita Tedaldi.
Ad allietare tutti i presenti ci sarà anche il coinvolgente viaggio in musica della Contrada Lamierone, gruppo (organetto trombone, fisarmonica, violino) che propone musica popolare di diversi Paesi.
Infine, per gli interessati ci sarà una cena rustica o vegetariana appositamente preparata dall’Agriturismo Celti Centurioni (per pronotazioni cena tel. 338 3328996 )

Domenica 23 giugno il viaggio prosegue con l’esposizione di 207 opere attinenti al tema del Labirinto, realizzate dagli allievi del Liceo Artistico “P.L. NERVI – G. SEVERINI” di Ravenna. La sera, su prenotazione, si svolgerà una cena a base di erbe selvatiche e fiori edibili, a cura dell’agriturismo Artemisia di Godo.
Rimanando sempre in tema gastronomico, visto il successo degli anni passati, anche in questo 2013 sarà possibile cenare nel labirinto, per trascorrere piacevoli picnic a base di carne alla griglia o pizza, immersi nell’atmosfera assolutamente unica del posto.

Il labirinto si trova nell’Azienda agricola Galassi Carlo (via Roma, 111) ad Alfonsine.
Il costo dell’ingresso al labirinto è di € 7.00 adulti, € 5.00 bambini.
Info. e prenotazioni: 335 8335233; info@galassicarlo.com

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.