2014 anno piu’ caldo di sempre e le coltivazioni si spostano a Nord

mais stress idricoA settembre e’ stato registrato il record di mese piu’ caldo: la temperatura mondiale e’ stata di 0.77 gradi sopra la temperatura media globale, secondo i dati del Goddard Institute for Space Studies (Giss) della Nasa, che sommati ai primati gia’ stabiliti a Maggio e Agosto, portano a indicare nel 2014 l’anno piu’ caldo di sempre. O almeno, come sottolinea la Coldiretti che ha elaborato una tabella degli anni piu’ caldi sulla base dei dati del Noaa, (National Oceanic and Atmospheric Administration) da quando sono rilevati e cioe’ dal 1880.
Secondo la Coldiretti, nei primi nove mesi di quest’anno la temperatura e’ stata superiore nella media di 0,68 gradi.
Considerando un intero anno di 12 mesi, il 2010, continua la Coldiretti, è stato il piu’ caldo della storia a livello globale, seguito dal 2005 e dal 1998 mentre al quarto posto a pari merito salgono il 2013 e il 2003 e a seguire il 2002, il 2006 e il 2009 a pari merito con il 2007 ed in fondo alla top ten il 2004 e il 2012 con la stessa temperatura.
In campagna le conseguenze sono evidenti, sempre secondo Coldiretti, il vino italiano è aumentato di un grado negli ultimi 30 anni, ma si è verificato nel tempo anche un significativo spostamento della zona di coltivazione tradizionale di alcune colture come l’olivo che è arrivato quasi a ridosso delle Alpi.
Nella Pianura Padana si coltiva oggi circa la metà della produzione nazionale di pomodoro destinato a conserva e di grano duro per la pasta, colture tipicamente mediterranee. Un effetto che si estende in realtà a tutti i prodotti tipici: il riscaldamento provoca infatti anche – precisa la Coldiretti – il cambiamento delle condizioni ambientali tradizionali per la stagionatura dei salumi, per l’affinamento dei formaggi o l’invecchiamento dei vini.
Una situazione che di fatto – conclude la Coldiretti – mette a rischio di estinzione il patrimonio di prodotti tipici Made in Italy che devono le proprie specifiche caratteristiche essenzialmente o esclusivamente all’ambiente geografico comprensivo dei fattori umani e proprio alla combinazione di fattori naturali e umani.

Ecco di seguito la Top Ten degli anni piu’ caldi dal 1880 con l’anomalia rispetto alla media in gradi celsius:
1) 2010 +0,66
2) 2005 +0,65
3) 1998 +0,63
4) 2013 +0,62
5) 2003 +0,62
6) 2002 +0,61
7) 2006 +0,60
8) 2009 +0,59
9) 2007 +0,59
10) 2004 +0,57
11) 2012 +0,57

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.