Piemonte, la crisi colpisce le aziende agricole


L’agricoltura piemontese perde altre 1500 aziende. Il saldo della nati-mortalita’ del settore primario piemontese, al 31 dicembre scorso, infatti, e’ di 62.953 aziende, con una differenza di 1723 in negativo rispetto al 2009. Se si prendono in considerazione le 201 variazioni di attivita’, il saldo definitivo sale a 1522 imprese in meno, pari al 2,36% del totale rispetto alle 64.475 del 2009.
Tra le diverse provincie, quella che ha sofferto maggiormente e’ quella di Alessandria(-4,07%), seguita da Asti(-3,35%), Cuneo (-3,14%), Vercelli (-2,4%), Verbano Cusio Ossola (-1,5%), Novara (-1,4%), Torino (-1,2%) e Biella (-1,09%). Inoltre, a fronte di 1727 aziende che si sono iscritte, 3450 hanno cessato l’attivita’. “E’ un trend che non accenna a modificarsi – sottolinea il presidente di Confagricoltura Torino Vittorio Viora – e che indica come le difficolta’ del settore primario vadano ben oltre la congiuntura che stiamo vivendo. Abbiamo bisogno di una politica che si ponga l’obiettivo della redditivita’ e della competitivita’ delle imprese, altrimenti il settore rischiera’ di scomparire”. In particolare, Viora sottolinea la necessita’ di semplificare adempimenti e burocrazia e “di agire sul fronte dell’aggregazione fondiaria, favorendo l’accorpamento aziendale: l’attuale fisionomia del comparto, ancora troppo frazionata, si rivela uno dei principali limiti alla competitivita’, soprattutto in Piemonte”. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.