27 giugno: Castel San Pietro (Bo) “Note e Cibo, una disfida tra due Terre”

Castel san PietroSi “pizzica” e si “morde” (o assaggia, forse è meglio), sabato 27 giugno a Castel San Pietro Terme, in occasione del quarto ed ultimo appuntamento del 25° Naturalmiele.
In tema (Terra) con il cartellone del Giugno Castellano 2015, andrà in scena la “sfida”, anzi “Note e Cibo, una disfida tra due Terre”, ovvero Terre di Puglia e di Salento “contro” Terre di mezzo fra Bologna e il mare, una gara del gusto e delle culture popolari.

Dalla musica ai prodotti, con la partecipazione (dalle ore 23) di “padrini” eccellenti delle due “Terre” in una gara gastronomica e scambio culturale di realtà territoriali differenti, per la valorizzazione dei piatti e prodotti tipici interessati: il Sindaco Fausto Tinti, la consigliere regionale dell’Emilia Romagna Francesca Marchetti, il gastronomo Napoleone Neri per sostenere le “Terre di mezzo, tra Bologna e il mare”; gli Assessori Angelo Palmisano e Mariangela Leporale del Comune di Ceglie Messapica con l’esperto Angelo Chiuri come “padrini” delle Terre di Puglia e di Salento.

Le anticipazioni dei due menù che si confronteranno in una sfida che Daniele De Leo condurrà senza esclusioni di colpi (solo verbali però!), svelano di “tortellini contro orecchiette al sugo di braciola”, oppure di “zuppa inglese contro torta pasticciotto”, con vini abbinati e assaggi ai presenti, ma saranno davvero tante le sorprese per il pubblico presente!
A decretare quale “terra” risulterà vincente, dopo la mezzanotte, una Giuria formata da Giancarlo Naldi (Presidente Osservatorio Nazionale Miele), Francesco Bertolini (Docente Università Bocconi di Milano) e Giovanna Rossi (apprezzatissima attrice di teatro).

Ma prima della sfida tra Salento e Terre di mezzo, con inizio alle ore 21, in piazza XX Settembre il 25°NATURALMIELE proporrà lo spettacolo con il Gruppo de “I TARANTUCCI” che regaleranno al pubblico presente la “pizzica du focu”, la musica salentina di contaminazione.
Noemi Valzano voce, Valeria Magnani violino, Nicola Chiarini chitarra, Mauro Casadio percussioni formano questo gruppo di musica e danza. La Pizzica è la musica della tradizione salentina che nel ritmo incalzante del tamburello, strumento principe del Salento, trasfigura tutta la sua passione, la gioia di vivere, quanto il dolore dell’esistenza di una Terra di Antica Cultura.
I Tarantucci trasformano il repertorio popolare in un concerto affascinante fatto di melodie salentine quanto anche arabe, dove la figura della taranta regna sovrana nei canti e nelle storie di esorcismo, di amore e festa, portando in scena tutta la bellezza e sensualità della terra “du Sole, du Mare e du Jentu”. Ai suoni che riecheggiano nelle pianure della terra d’Otranto si accompagnano le danze di Luna Lambertucci.

Un’occasione da non perdere, quella di sabato 27 giugno a Castel San Pietro Terme in piazza Acquaderni (Piazza Ghiotto&Dotto durante il NATURALMIELE), dove tra musica, danza e disfida enogastronomica, dalle ore 20 sin oltre la mezzanotte, si potranno trovare tanti prodotti tipici dell’Emilia Romagna e del Salento e Puglia, come le citate orecchiette, le friselle, il rosolio d’alloro, l’olio extravergine d’oliva, il vino Primitivo di Puglia e altri ancora.
Non mancate!

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.