500 chili di formaggio sequestrati nel vibonese

Oltre mezza tonnellata di formaggi e’ stata sequestrata dagli agenti del Corpo forestale dello Stato di Spilinga in un vero e proprio caseificio abusivo. I formaggi erano in una cella frigorifera, pronti per essere commercializzati, prodotti in uno stabilimento privo delle autorizzazioni di riconoscimento necessarie in base alla normativa comunitaria. L’impianto era dotato di tutte le attrezzature per la trasformazione del latte e la produzione di formaggi e ricotte che si presentavano in precarie condizioni igienico sanitarie. Nel corso dell’operazione, denominata ”Cheese”, condotta in collaborazione del personale medico veterinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia, sono state riscontrate varie irregolarita’ quali l’omessa registrazione dell’attivita’ di trasformazione del latte per la produzione di prodotti caseari, la mancata predisposizione del piano di autocontrollo igienico sanitario, nonche’ la messa in vendita di prodotti privi dell’etichettatura con le indicazioni necessarie per legge. Gli agenti del Corpo forestale hanno quindi inflitto una sanzione di diecimila euro al responsabile legale dell’azienda, V.G., di 58 anni, titolare di un agriturismo situato nel comprensorio di Monte Poro. Il formaggio, del valore di oltre settemila euro, e’ stato sottoposto a vincolo sanitario ed affidato in custodia allo stesso titolare dello stabilimento. Sul prodotto saranno effettuate le analisi per stabilire se e’ idoneo al consumo umano. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.