A Cagliari una ricotta rossa. Gli esperti: rispettate i criteri di conservazione

Sono cominciati stamattina, nei laboratori del Dipartimento Igiene degli Alimenti dell’Istituto Zooprofilattico di Sassari, gli esami di laboratorio sui campioni di ricotta sequestrati dai Carabinieri del Nas. Si tratta di cinque vaschette in confezione da 250 grammi, di cui una sola, quella segnalata da un consumatore di Olbia, di colore rosso. I campioni verranno sottoposti ad esami microbiologici per verificare la presenza di microrganismi patogeni e contaminanti. ”I ceppi di batteri che possono determinare la colorazione rossa sono diversi – dice il dottor Antonio Fadda, responsabile delle analisi – per questo sara’ necessario attendere almeno una settimana prima di avere i risultati”. Intanto, gli esperti dell’Istituto Zooprofilattico ”invitano i consumatori ad attenersi al rispetto dei criteri di conservazione dei prodotti. La maggior parte delle tossinfezioni – spiega Fadda – avvengono in casa, e dipendono da una cattiva gestione domestica degli alimenti”. Gli esperti di Sassari lavorano in stretto contatto con gli Istituti Zooprofilattici nazionali, con il ministero della Salute e con la Regione Sardegna per tenere sotto controllo i recenti fenomeni di colorazioni anomale dei latticini, e per garantire una corretta sorveglianza e informazione sulla sicurezza degli alimenti. (ANSA).

Un Commento in “A Cagliari una ricotta rossa. Gli esperti: rispettate i criteri di conservazione”

  • Gianni Pietro Felicini scritto il 31 luglio 2010 pmsabatoSaturdayEurope/Rome 23:12

    Sono curioso di conoscere i risultati delle analisi perché a me capita di tanto in tanto di avere delle chiazze rosso-violacee sulla superficie dello yogurt che mi preparo in casa. Uso latte sterilizzato e lo yogurt Activia della Danone come inoculo. Le macchie rosse si possono formare anche in frigo dopo alcuni giorni. Le prime volte gettavo via tutto. Ora, se l’area rossa è poca, l’asporto con il cucchiaino e mangio il resto. Io credo che sia un microorganismo non patogeno, comunemente presente nell’ambiente, aerobico, che gradisce forse il lattosio e che tollera il pH acido dello yogurt. Fino ad oggi non sono riuscito a sapere di cosa si tratta.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.