A Chicago il grano raggiunge il massimo annuo

Le quotazioni del grano crescono, ieri alla chiusura del Chicago board of trade, il punto di riferimento delle contrattazioni internazionali, il prezzo del grano ha registrato un balzo verso l’alto del 4% in un solo giorno raggiungendo i 7,3 dollari per bushel (0,21 euro al chilo) per i future con consegna a dicembre 2010. E’ quanto afferma Coldiretti sottolineando la nuova impennata sul prezzo del grano che ricorda la crisi globale dei prezzi delle materie prime agricole del 2007-2008. Con 7,3 dollari per bushel, sottolinea Coldiretti, il prezzo del grano sui mercati internazionali ha toccato il suo massimo dell’anno anche se ancora al di sotto dei livelli fatti segnare nell’estate 2008 quando sono stati raggiunti i 10,5 dollari bushel. A far salire le quotazioni mondiali sono – sottolinea la Coldiretti – le previsioni di un calo del raccolto dovuto alle alte temperature e alla mancanza di precipitazioni in Russia ma anche in Paesi come l’Ucraina ed il Kazakistan. Si tratta – precisa la Coldiretti – di tre Paesi che fanno parte della top ten degli esportatori mondiali ai quali si aggiunge il Canada dove la forte pioggia durante le semine fa temere un calo della produzione. In Italia si e’ verificato un calo delle superfici coltivate dell’1% per il grano duro destinato alla produzione di pasta e del 5% per quello tenero per il pane secondo il bollettino Agrit del Ministero delle Politiche Agricole, determinato pero’ dai bassi prezzi riconosciuti ai coltivatori che sono scesi – sostiene la Coldiretti – al di sotto dei costi di produzione.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.