A cibus arriva la cucina veloce ma amica dell’ambiente

No perditempo. Single, lavoratori fuoriorario, casalinghe che non vogliono finire tra le ‘disperate’, gourmet no stress, trovano al Cibus pane per i loro denti. Al 16/mo Salone internazionale dell’alimentazione l’innovazione ai fornelli la fa da padrone. Con tanta attenzione all’impatto ambientale del packaging, su cui arrivano etichette che indicano se trattasi di rifiuto secco, compostabile, per non avere poi dubbi laddove vige la raccolta differenziata. Il microonde sembra essere il passepartout per la cucina del secondo millennio: il premio EcoTrophelia Italia, promosso da Federalimentare, è andato oggi agli studenti dell’Università di Milano che hanno proposto una monoporzione di pasta ripiena vegetabile, preparabile appunto al microonde, in confezione che comprende Parmigiano Reggiano in cialda. In monoporzioni da 40 grammi è anche il Grana Padano di alcune aziende che puntano sui consumatori sportivi, compresi i partecipanti della Millemiglia che trovano il grana-pocket nel pacco gara. Basteranno invece solo 60 secondi (90 secondi per l’Europa) ai consumatori Usa che sceglieranno i Ready Meals lanciati recentemente da Barilla. “In un contesto di mercato in cui i consumi alimentari fuori casa – sottolinea il gruppo con sede a Parma – crescono in maniera esponenziale, con sempre meno tempo da dedicare alla cucina, rispondiamo a queste esigenze con un prodotto pratico che, dalla pasta alle polpette al sugo, promuove la cultura gastronomica italiana e il modello alimentare mediterraneo all’estero”. Mentre per i consumatori italiani più attenti alla linea “il biscotto del futuro” è quello frutto di anni di ricerca tecnologica: i cotti al vapore. Sono addirittura confezionati in lino bianco i filtri-spezia che un’azienda storica di Castel Goffredo (Mantova), la Ferri, come ha annunciato il responsabile commerciale Riccardo Paterlini, propone. Sono infusioni vin brulé o fumé con prodotti vegetali essiccati che, utilizzati come una bustina di té, danno nuove fragranze ad un arrosto o una zuppa. Per gli amanti degli happy hour e degli aperitivi in stile salutare arrivano i kamuttini bio o i farrottini. “Fatti con farine italiane, sono confezionati – precisano Emanuela ed Elena dell’azienda trevigiana Forno Da Re – con una pinza che richiude il pacchetto che è in carta ecologica, inchiostro ad acqua, e del tutto compostabile. Ora ne produciamo 15 quintali, ma la richiesta di questi snack a basso contenuto calorico, altamente digeribili per l’alto contenuto di fibre,cresce. Entro fine anno contiamo di portare la produzione a 20 quintali al giorno”. Gli amanti del design e della cottura senza grassi apprezzeranno le piastre per cottura ottenute da blocchi di salgemma himalayano, quello rosato. Di grande effetto estetico, sembra che impediscano la formazione del nero sulla carne scottata.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.