A Con i Piedi per Terra la vendemmia dei lambruschi, il bel paesaggio agrario ad Expo, la mostra dedicata a Cirio e il primo bilancio di Macfrut

Agri 1090_20150926_Tranche 01-1
Ottima con molte punte di eccellenze in tutto il territorio vitivinicolo nazionale. Le premesse per incorniciare il 2015 come un millesimo da ricordare ci sono tutte. Questo potrà però essere confermato in tutte o in parte delle regioni vitivinicole italiane se il mese di settembre decorrerà con giornate di sole adeguate e precipitazioni confacenti. Fatta eccezione della Toscana (-5%), della Lombardia e della Sardegna (produzione uguale al 2014), tutte le altre regioni registrano un incremento produttivo oscillante da +5% (Emilia Romagna) a +25% (Puglia). Dunque vendemmia a cinque stelle secondo assoenologi, e noi faremo il punto sui lambruschi, dalla storia antica alla raccolta delle uve di questa stagione, nel territorio eletto: la provincia di Reggio Emilia.
Il lambrusco e’ la famiglia di vitigni più diffusa nella campagna che da Parma si estende verso est fino a comprendere i territori reggiano e modenese. Il nome Lambrusco racconta l’origine dalla vite selvatica, la “labrusca”, quella, cioè, “che cresce incolta ai margini dei campi”, già conosciuta nell’età del bronzo. Dall’epoca romana poi il Lambrusco è stato parte integrante dell’economia dell’area: i tralci delle viti venivano legati come ghirlande tra un albero e l’altro e ancor oggi è possibile trovare qualche vite “maritata” a un olmo. Fu in qualche modo “affinata” dai Longobardi che quando si fermarono coi propri eserciti, trovarono nella bollicina dei vini frizzanti il modo di “pulire il palato” ad ogni portata, visto che nel piatto avevano soprattutto maiale e cibi cotti nello strutto… Una risposta enologica che prosegue oggi negli stili della cucina emiliana. Il Lambrusco è dunque il vitigno principale e da queste uve si ottiene un vino frizzante che e’ il più esportato al mondo.
A suire un salto a Expo dove Mr Fruitness, il Super eroe della frutta e del benessere, ha incontrato i grandi campioni dello sport per far capire davvero l’importanza di consumare almeno quei 400 grammi di frutta al giorno raccomandato dall’OMS, insieme alle maggiori realta’ ortofrutticole italiane.
Anche il bel paesaggio dà valore aggiunto all’agricoltura. A Cascina Triulza in Expo, la CIA dell’Emilia Romagna in collaborazione con Accademia Nazionale dell’Agricoltura, chiama a raccolta gli esperti per capire il plus del paesaggio agrario, con gli effetti che comporta in termini ambientali ma anche economici, a partire dal valore di immobili e terreni.
Ancora degustazioni a Cibus e’ Italia dedicate alle grandi dop italiane: formaggi soprattutto, che vede l’Italia ai primi posti come quantita’ e qualita’. Oggi scopriremo altre ricette con il pecorino romano.
E ancora…Delta del Po protagonista, a Expo Milano 2015, con una serie di iniziative organizzate dal Gruppo di Azione Locale Delta 2000: obiettivo, valorizzare un ambiente naturale unico al mondo, che di recente è stato inserito nel repertorio MAB (Man and Biosphere) dell’Unesco, in cui sono raccolti i siti mondiali in cui si è realizzata la massima integrazione tra ambiente naturale e presenza dell’uomo.
Cascina Triulza fino al 30 settembre la mostra dal titolo: “CIRIO – Una storia di cuore” che celebra i 160 anni di storia di uno dei marchi alimentari più antichi d’Italia, oggi di proprietà del consorzio cooperativo bolognese Conserve Italia.
E intanto il Macfrut per la prima volta alla fiera di Rimini, una rassegna internazionale che si rinnova… L’ortofrutta che ci distingue nel mondo ma anche accordi commerciali e mercati: in particolare faremo il punto sul kiwi, parleremo di frutta e verdura nel supermercato del futuro con un convegno che ha inaugurato questa straordinaria edizione della fiera riminese.

La nuova puntata di Con i Piedi per Terra andrà in onda sabato 26 settembre alle 12.30 su Telesanterno (canale 18 del digitale terrestre dell’Emilia-Romagna), in replica domenica 27 settembre alle 7.30 e martedì 29 settembre alle 21. Domenica 27 settembre alle ore 13.15 su Telecentro (canale 19) e domenica 4 ottobre alle 20 sul circuito nazionale Odeon (canale 177).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.