A Con i piedi per terra la vendemmia sui colli euganei e le bellezze naturalistiche dell’appennino bolognese


Nel Veneto, quando si parla di vino e vigneti si intende una miniera d’oro a cielo aperto estesa ben 75.400 ettari che nel 2011 ha prodotto 1,13 milioni di tonnellate di uva pari a 8,68 milioni di ettolitri di vino di qualità (41,8% marchiati con la Denominazione di origine e il 41,1% con l’Indicazione geografica) e che per quanto riguarda l’export vale quasi 1 miliardo e mezzo di euro. Insomma, parlare di vino è una faccenda seria, e questi sono i giorni culminanti per i dati della vendemmia 2012. Il calo delle uve e’ certo, tra il 10 e il 50% a seconda dei vitigni e delle zone. Un’ottima annata pero’ per qualita’, e noi faremo il punto in una regione principe, quale appunto è il Veneto, in un’area vocata, i Colli Euganei della provincia padovana, e in un’azienda che rappresenta davvero una produzione di eccellenza ma anche un bel cammino in quanto cresciuta negli anni senza mai abbandonare le radici e soprattutto improntata all’eco sostenibilita’.
In tema ambientale anche il collegamento da Sasso Marconi in Emilia, nell’ambito delle valorizzazioni consentite dal piano di sviluppo rurale e attuate dalla provincia di Bologna. In particolare visiteremo l’Oasi San Gherardo, un’area di grande interesse naturalistico, immersa nel verde a ridosso del fiume Reno. Recentemente è stata oggetto di un bel progetto di riqualificazione che ha portato a valorizzare il suo ecosistema e le sue caratteristiche di zona umida fino a farla diventare un punto strategico per accogliere le migrazioni di particolari specie di uccelli e rifugio sicuro per le specie del territorio. L’occasione per scoprire tutto il fascino dell’Oasi di San Gherardo è la nuova passeggiata organizzata nell’ambito del progetto “Un territorio da scoprire in tutti i sensi”, ideato dal Centro di divulgazione agricola e finanziato dalla Provincia di Bologna con le risorse della misura 341 del Programma Regionale di Sviluppo Rurale della Regione Emilia-Romagna. Uno stimolo per guardare con occhi più attenti tutta la bellezza che il territorio bolognese è in grado di offrirci: in effetti in queste passeggiate abbiamo visitato antichi borghi in mezzo al bosco, abbiamo seguito il corso dei fiumi, ci siamo lasciati incantare dai colori e dai profumi della natura e abbiamo potuto vedere edifici rurali, fontane, mulini e forni recuperati e restituiti al presente.
E festeggeremo anche l’inaugurazione della Casa della Natura, un edificio risalente ai primi del ‘900 che in origine era un tipico fabbricato rurale e che è stato ristrutturato per ospitare il Centro visitatori dell’Oasi di San Gherardo
E poi il nostro lunario con Andrea Malossini, tra santi della settimana e proverbi dalla campagna.

La nuova puntata di Con i piedi per terra andrà in onda sabato 22 settembre alle ore 12.30 (repliche domenica 23 settembre alle ore 7.30 e martedì 25 settembre alle ore 21) su Telesanterno – canale 18 del digitale terrestre in Emilia.Romagna.
Visione nazionale sul circuito Odeon Tv lunedì 1 ottobre alle ore 20.30, in contemporanea visibile sul satellite Sky al canale 914

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.