A Con i piedi per terra l’insalata dal campo alla tavola, la ricostruzione post sisma e la nuova rubrica “Lune e Cieli”


Il termine “insalata”, riconosciuto come voce della lingua italiana intorno al 1342, designa il cibo composto da erbe e verdure, che si condiscano con olio, sale, aceto o limone. Un antico detto afferma che per condire l’insalata sono necessarie quattro persone di cui“una parca per il sale, una avara per l’aceto, una prodiga per l’olio e una pazza per mescolare tutto”. Questi sono alcuni guizzi di storia che accompagnano il mondo variegato e antico delle insalate, che oggi seguiamo dal campo fino alla tavola . La varietà di insalata più diffusa è sicuramente la lattuga, che ci vede secondi produttori mondiali dopo la Spagna , con quasi il 70% concentrato in poche regioni, come Puglia, Campania , Sicilia , Lazio , Abruzzo , Veneto ed Emilia-Romagna appunto, e qui sono concentrate le produzione orticole dei soci AGRINTESA con maggior specializzazione per gli ortaggi destinati al consumo fresco nell’areale compreso tra Rimini e Cesena. Qui i professionisti delle lattughe sono agricoltori che dagli anni 70 investono in questa orticola che ci vede primeggiare tra i produttori mondiali. Seguiremo l’insalata dal campo fino alla lavorazione, per verificare la freschezza con cui arriva al consumo e le fasi importanti della lavorazione dal mantenimento della catena del freddo alla croccantezza. Scoprirermo le varieta’ , le origini, i principi nutrizionali, le curiosita’.
Poi parleremo del terremoto dell’Emilia, dalla parte degli agricoltori: il bilancio del sisma, le misure e i fondi per la ricostruzione, a partire dagli anticipi dei pagamenti Pac fino al decreto per la ricostruzione dei fabbricati
E poi una nuova rubrica, Lune e Cieli, ovvero il lunario di Andrea Malossini, tra proverbi, santi del giorno, curiosita’ e tradizioni rurali dell’Italia intera.
Ma tornando alle nostre lattughe, sono tra gli ortaggi più consumati nel mondo, al terzo posto dopo patate e pomodori. I Latini la chiamavano lactuca in riferimento al latice bianco che fuoriesce dopo il taglio dello stelo, particolarmente copioso prima della fioritura tanto che in alcune varietà (Lactuca virosa) che vengono coltivate per estrarre il cosiddetto “oppio di lattuga”: che esercita una blanda azione sonnifera. Il centro di origine primario sembra essere il Medio Oriente, nell’ area attraversata dai fiumi Tigri ed Eufrate. Le prime informazioni sono antecedenti il 3000 a.C. Piante indicate come “lattuga” erano consumate dagli imperatori della Persia circa 600 anni prima di Cristo e si ipotizza che dai Persiani siano state portate in Europa.Le numerose varietà di lattuga si differenziano per diversi caratteri quali forma, colore e disposizione delle foglie, oltre che per l’aspetto del grumolo. le varieta’ piu’ rappresentative Trocadero (detta anche Cappuccina), Romana (la “lunga”), Gentilina, con margine fogliare ondulato , Iceberg ,ma anche le nuove varieta’ in sperimentazione, come la little jam, croccante dal cuore dolce. Indispensabile mantenere basse temperature durante l’intero ciclo di lavorazione per evitare ossidazioni e che i tempi tra la fase di raccolta e il trasferimento in azienda siano ridotti
L’insalata è di estrema importanza in molte diete: poco calorica, voluminosa (e quindi saziante), dalle mille proprietà. La lattuga per esempio era già conosciuta dagli egizi e la coltivazione fu promossa dai romani che le attribuivano molte virtù terapeutiche. Le lattughe forniscono una discreta quantità di fibre alimentari, ma soprattutto vitamine A,C,E dalle proprieta’ antiossidanti che proteggono le cellule dall’invecchiamento, e alcuni minerali come il potassio.

La nuova puntata di Con i piedi per terra andrà in onda sabato 11 agosto alle ore 12.30 (repliche domenica 12 agosto alle ore 7.30 e martedì 14 agosto alle ore 21) su Telesanterno – canale 18 del digitale terrestre in Emilia.Romagna.
Visione nazionale sul circuito Odeon Tv lunedì 20 agosto alle ore 20.30, in contemporanea visibile sul satellite Sky al canale 914

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.