A Con i piedi per terra: mais, legumi, ricostruzione post sisma

1036 2La nuova puntata di Con i piedi per terra anche questa settimana offre tanti spunti di interesse. Parleremo di grandi colture, di legumi, di sagre, di enogastronomia, di ricostruzione post sisma, che in Emilia Romagna, dopo il terremoto del maggio 2012, non e’ ancora terminata, ma sono molti i lavori effettuati.
Per cominciare l’innovazione varietale nel mondo del mais che affronteremo a Guastalla (RE), in un campo prova del Consorzio Agrario dell’Emilia, dove parcella diopo parcella andremo a verificare le tipologie, le destinazioni, e anche l’andamento colturale di questo cereale.
Poi vedremo, in collaborazione con il Consorzio di Bonifica Burana, i punti di
forza e le criticità legate alla ricostruzione post-sisma 2012 e post rotta di Secchia del 2014.
Dalla pianura tra Modena e Ferrara ci sposteremo nel piacentino, ad Alseno, per seguire un progetto agronomico tutto italiano e teso a verificare la possibilità di diffondere anche in aree del nord italia la coltivazione, e soprattutto la raccolta meccanizzata, del fagiolo borlotto e canellino destinato alla linea dei legumi secchi.
Un percorso avviato alcuni anni fa, che coinvolge anche il cece, ma che quest’anno, come tanti altri comparti agricoli, ha dovuto fare i conti con le bizzarie del clima.
Infine dopo il sipario legato alla Pera Igp dell’Emilia Romagna della settimana scorsa affronteremo il paniere ortofrutticolo piu’ in generale, in un occasione particolare: la sagra dell’ortica di Malalbergo, che allarga il confronto alla valorizzazione degli altri prodotti di eccellenza del territorio

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.