A ‘Ecomondo’ i rifiuti diventano gioielli

Orecchini creati con i tasti del computer, bracciali nati da vecchie schede elettroniche, ma anche anelli di bottoni e collane che danno nuova vita alle bottiglie di plastica. I rifiuti diventano gioielli grazie ad alcuni artisti che esporranno i propri bijou a Ecomondo, la fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile che dal 7 al 10 novembre riunirà a Rimini il gotha della green economy. Le creazioni saranno in mostra nello stand del Museo del Riciclo, il portale web avviato tre anni fa da Ecolight, consorzio che si occupa della gestione dei rifiuti elettrici ed elettronici (Raee), delle pile e degli accumulatori giunti a fine vita. I gioielli sono già visibili su una sezione del sito internet che è stata appena inaugurata con gli eco-bijou della giovane artista Ludovica Cirillo, specializzata in monili derivati da parti di computer e apparecchiature elettroniche. Oltre ai Raee, il Museo del Riciclo testimonia anche l’uso di carta, plastica derivata dalle bottiglie, bottoni e metalli per la creazione di gioielli. “E’ sorprendente la creatività espressa nell’utilizzo di materiali di scarto”, osserva il presidente di Ecolight, Walter Camarda. “I rifiuti acquistano nuova vita diventando oggetti preziosi e di tendenza. Ma soprattutto diventano espressione del messaggio di cui, con il Museo del Riciclo, ci facciamo portatori: è possibile dare una nuova vita ai rifiuti semplicemente riciclandoli”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.