A garantire la mozzarella campana Dop ci sarà il codice a barre

I consumatori della mozzarella di bufala campana Dop potranno presto conoscere tutte le informazioni sul prodotto che stanno acquistando semplicemente avvicinando il proprio telefonino alla confezione del prodotto. E’ il nuovo sistema di tracciabilita’ della mozzarella campana Dop, presentato oggi in video-conferenza da Bruxelles a 26 citta’ del continente europeo. Basato sul codice a barre bidimensionale ”QR-Code”, l’innovativo sistema e’ gia’ in via di sperimentazione in alcune aziende bufaline della Campania. Permettera’, attraverso il collegamento tra codici a barre e telefonini o altri supporti tecnologici e social network, di trasferire ai consumatori una serie di informazioni sul prodotto, anche in formato audio e video, riguardanti, ad esempio, il luogo e le modalita’ di produzione. ”La mozzarella e’ un prodotto gia’ altamente controllato”, ha detto l’assessore all’Agricoltura della Regione Campania Gianfranco Nappi nel corso della video-conferenza. ”Nel 2009 – ha proseguito Nappi – abbiamo avuto 6mila controlli sulla filiera, di cui oltre 500 dedicati in particolare alla tipicita”’. ”Possiamo dire – ha aggiunto l’assessore – che nel 2010 queste cifre saranno raddoppiate, grazie all’ istituzione del Sistema Informatico di Rintracciabilita’ alimentare e del nuovo Marchio Doag, Denominazione di Origine Ambientale Garantita”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.