A ottobre a Bari Agrilevante, la fiera leader nel mediterraneo

Agrilevante 2009La rassegna internazionale di Agrilevante si conferma l’evento guida per l’agricoltura mediterranea. L’edizione 2013, che si tiene dal 17 al 20 ottobre prossimo presso il quartiere fieristico di Bari, vede la presenza di oltre 250 aziende espositrici, una superficie impegnata pari a 50 mila metri quadrati, una selezione di oltre 5 mila modelli esposti, una forte caratterizzazione internazionale con 20 delegazioni estere ufficiali presenti. Con questi numeri l’esposizione biennale delle macchine e delle tecnologie per le filiere agricole, organizzata dall’Ente Fiera del Levante e dalla Federazione dei costruttori di macchine agricole FederUnacoma, migliora il risultato dell’edizione 2011 che già aveva registrato numeri da record. I dati su Agrilevante – diffusi questa mattina a Bari nel corso di una conferenza stampa, tenuta dall’Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia Fabrizio Nardoni, dal Presidente della Fiera del Levante Ugo Patroni Griffi e dal Presidente di FederUnacoma Massimo Goldoni – mostrano dunque la grande vivacità di questo evento fieristico, che si rivolge al pubblico degli operatori agricoli e degli operatori economici, ma anche alla platea più vasta degli appassionati del verde e delle attività in ambiente rurale.
Il successo di Agrilevante – spiegano gli organizzatori – risiede nella formula espositiva, che propone l’intera rosa delle tecnologie necessarie per le filiere cerealicola, ortofrutticola, olivicolo-olearia, vitivinicola, zootecnica e bioenergetica, e che punta a soddisfare le esigenze specifiche dell’agricoltura del Mezzogiorno e del bacino mediterraneo. La presenza di tutti i maggiori costruttori mondiali (fra i marchi presenti quelli di CNH, John Deere, AGCO, ARGO, SAME, Kubota, Merlo, Antonio Carraro, BCS, Goldoni, Maschio-Gaspardo, Kuhn) testimonia l’alto livello tecnologico della rassegna barese, che offre grande visibilità anche a quella schiera di aziende specializzate che realizzano attrezzature e sistemi per le colture e le esigenze tipiche del mediterraneo, vedi ad esempio i sistemi per la meccanizzazione dell’olivicoltura o della viticoltura, o i sistemi per l’irrorazione e irrigazione delle colture.
L’innovazione rappresenta il tema forte di questa edizione, con il Concorso Novità Tecniche promosso da FederUnacoma, che premia le soluzioni tecnologiche più avanzate introdotte dalle aziende costruttrici nei più diversi comparti della meccanizzazione; e con un ricco calendario di incontri, convegni e conferenze su temi di particolare attualità. Nel calendario degli eventi si segnalano, tra gli altri, i convegni promossi dall’Università di Bari su temi quali la meccanizzazione nella mandorlicoltura, i vitigni autoctoni pugliesi, gli obiettivi della ricerca nella meccanizzazione viticola, sul quadro normativo in tema di controllo delle macchine irroratrici (convegno in collaborazione con la Regione Puglia e l’Ente nazionale per la meccanizzazione agricola ENAMA). Di alto contenuto tecnico anche i convegni promossi da Agromillora sui temi dell’olivicoltura, della mandorlicoltura ad alta densità e dei portainnesti di nuova generazione. Sempre a carattere tecnico sarà l’incontro organizzato dall’Istituto Agronomico di Bari sulle tematiche dell’olivicoltura, vero fiore all’occhiello dell’agricoltura mediterranea.
Di rilievo anche gli incontri promossi dalle case editrici L’Informatore Agrario e Il Sole 24 Ore sui temi rispettivamente dell’agricoltura conservativa e della sostenibilità, e gli incontri promossi dall’Aiel (Associazione italiana energie agroforestali) sull’utilizzo energetico delle biomasse da colture tipiche mediterranee. Fra i convegni di taglio politico-economico, da segnalare quello organizzato da Promoverde Puglia sull’impresa agricola multifunzionale verso expo 2015, quello promosso da l’Informatore Agrario sui giovani in agricoltura, quello proposto dall’Abi Regione Puglia sull’accesso al credito per le imprese agricole e quello di FederUnacoma/Nomisma che analizza le ragioni della crisi che ha colpito il mercato italiano della meccanizzazione negli ultimi anni, e che punta a stimolare un confronto su quali strumenti la politica può mettere in campo per sostenere l’innovazione in agricoltura. La Cia organizza, infine, una serie di incontri in collaborazione con l’Inail fra i quali si ricordano la presentazione del progetto SicuragriPuglia e di alcuni finanziamenti previsti dall’Istituto per l’adeguamento e la messa in sicurezza delle macchine agricole.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.