“A scuola di Balsamico”: i vincitori dell’ottava edizione

I vincitori dell'ottava edizione del concorso dedicato al balsamico in cucinaSi è tenuta giovedì scorso presso la Scuola Alberghiera di Serramazzoni la finale dell’ottava edizione del concorso “Il cibo si tinge di nero balsamico”, sponsorizzato dal Consorzio di tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP , la prima dopo la fortunata pubblicazione “A scuola di balsamico”, compendio delle ricette vincitrici dei sette anni passati. Undici i finalisti, provenienti da tre diversi corsi di specializzazione (3 di sala-bar, 5 di cucina, 3 di pasticceria) che hanno basato il proprio “progetto” sullo studio del patrimonio enogastronomico di cinque paesi, ovvero Italia, Francia, Cina, Giappone e Gran Bretagna: la loro “sfida”, quella di abbinare un prodotto tipico proveniente dagli stessi, con il grande protagonista della nostra tradizione, l’Aceto Balsamico.
Una ricchezza di stimoli sensoriali che ha cavalcato l’onda, in alcuni casi, delle passioni personali degli studenti stessi, in un viaggio tra i delicati contrasti della cucina orientale e i gusti nostrani, tra interessanti rivisitazioni e accostamenti più spregiudicati: un turbinio di sapori, sfumature e percezioni uniche al palato, come hanno definito i membri della commissione giudicante delle proposte degli allievi, a partire dal presidente della commissione il Direttore della scuola Giuseppe Schipano, dal direttore del Consorzio Federico Desimoni, dal consigliere Patrizia Marchi, dalla responsabile dell’ufficio stampa Marzia Morganti, dal caporedattore della rivista Catering Luigi Franchi, dall’agronomo Daniele De Leo e dal barman e giornalista Luca Bonacini.
Undici talenti a confronto per tre posti da vincitori, anche se la classe e l’abilità dimostrata da tutti ha reso ancora più difficile il lavoro dei giudici che alla fine si sono così espressi: per il comparto di cucina è stata apprezzata la semplice originalità della ricetta di Andrea Calzolari, una rielaborazione dell’english breakfast e dei suoi principali ingredienti, uova con tuorlo di Aceto Balsamico, bacon e pan brioche; per la pasticceria si è rivelato vincitore assoluto il richiamo ai sapori del territorio di Samira Salsi e della sua mousse al Parmigiano Reggiano DOP con un sorprendente cuore di cioccolato e Aceto Balsamico, mentre per la sala bar è stata premiata la tenacia e la complessità del progetto di Domenico D’Addio che ha preparato un cocktail a base di Aceto Balsamico e sakè di sorgo di fortissimo impatto, nato dalla passione per la cultura nipponica e studiato, anche visivamente, fino ai minimi dettagli. Menzione speciale per Domenico Maglione, allievo di cucina, per la sua rivisitazione della tradizione culinaria inglese e della cultura dello street food: apprezzato all’unanimità il suo hamburger di cappasanta e pane all’Aceto Balsamico.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.