A Verona la sfida dell’acquacoltura mediterranea

trote allevamentoVeronafiere diventa il fulcro del dibattito sull’acquacoltura del Mediterraneo con la prima edizione, giovedì 22 e venerdì 23 ottobre, di Acquacoltura Med, la manifestazione dedicata all’allevamento ittico e alla filiera dell’itticoltura, dalla produzione di avannotti fino alla commercializzazione del pesce al consumo.
«Con Acquacoltura Med», afferma il direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani, «vogliamo coniugare gli aspetti produttivi e scientifici con quelli territoriali di un settore che vede l’Italia leader per tecniche e tecnologie di allevamento di pesci e molluschi, sia in termini di volume (quasi 250mila tonnellate) e di valore (oltre 600 milioni di euro)».
Parola d’ordine è «internazionalizzazione» con uno sguardo rivolto al Mediterraneo. Paese ospite di Acquacoltura Med sarà la Tunisia, che fra i Paesi del Maghreb è fra i più dinamici, tanto che è riuscito in pochi anni a ribaltare i valori di import-export.
La Tunisia, peraltro, in un’ottica di ospitalità intercontinentale di Acquacoltura Med, sarà la sede della prossima «Expo-Conference» del 2010.
Sotto la lente di un pool di esperti provenienti da numerosi Paesi del Mediterraneo, ad Acquacoltura Med si parlerà di allevamento ittico, di tecniche del futuro, ma anche di patologie, di conservazione del pesce, di aspetti legati alla competitività delle aziende produttrici, di sostenibilità ambientale, fino al segmento della commercializzazione e del consumo. Senza dimenticare la produzione biologica, solo recentemente codificata, ma a livello produttivo in forte espansione; o gli aspetti di partenariato internazionale, con i progetti promossi dall’Unione europea, che saranno illustrati da Stamatios Varsamos, funzionario scientifico della Commissione europea nel Direttorato generale per le ricerche tecnologiche e lo sviluppo.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.