Accisa sul gasolio per le serre, le preoccupazioni di Cia e Assopetroli

serra
Assopetroli (Associazione nazionale commercio prodotti e servizi energetici) condivide le preoccupazioni degli agricoltori riguardo l’incertezza normativa che si e’ venuta a creare sulla cosiddetta ‘accisa zero’ sul gasolio per le coltivazioni in serra: ad affermarlo è la Confederazione italiana agricoltori (Cia), precisando che Assopetroli ha espresso la sua solidarieta’ agli agricoltori con una lettera del presidente Franco Ferrari Aggradi. Assopetroli, riferisce la Cia, ha inoltre scritto una lettera ai ministri dell’Economia Giulio Tremonti, delle Politiche agricole Luca Zaia e delle Politiche comunitarie Andrea Ronchi auspicando un pronto chiarimento ”in modo da fornire indicazioni precise e uniformi che consentano a tutti di operare all’interno di un quadro normativo certo e definito”. Il 3 novembre scorso, ha ricordato la Cia, l’Agenzia delle Dogane, su indicazione dell’Ue, non ha piu’ riconosciuto l’agevolazione sul gasolio per le produzioni in serra, mentre il ministero delle Politiche agricole ha confermato la norma. L’organizzazione si dice ”allarmata per una situazione che, al momento, non sembra avere uno sbocco definitivo, ma e’ impantanata tra contrastanti interpretazioni”. Preoccupazioni, queste, condivise da Assopetroli. ”Le preoccupazioni dei produttori per le sorti dell’agricoltura – si legge nella lettera di Ferrari Aggradi alla Cia – sono anche le nostre e cio’ vale anche per le azioni da portare avanti in occasione della legge finanziaria per il 2010”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.