Ad Assisi l’agricoltura ha il suo albero di Natale

Zaia Assisi Sul piazzale della Basilica di San Francesco ad Assisi il ministro delle politiche agricole Luca Zaia e padre Giouseppe Piemontese, custode del sacro Convento, hanno acceso l’albero di Natale dell’Agricoltura italiana. Un abete alto quasi 14 metri, frutto del diradamento forestale, e messo a disposizione dalla Federforeste, in collaborazione con l”’Universita’ degli Uomini Originari di Costacciaro”, un’antica e storica comunanza agraria del paese dell’Appennino Umbro, per assicurare il minor impatto ambientale possibile nella fase di trasporto dell’albero e garantire anche il rispetto del principio ‘chilometri zero’. Concetto sul quale ha insistito il ministro Zaia, invitando gli italiani a consumare nelle prossime festivita’ prodotti delle nostre terre e di stagione: ”Piu’ pere – ha detto – e meno ananas”. Sotto l’ albero sono stati deposti i doni (salumi, olio, formaggi e frutta) offerti dai consorzi agricoli di varie regioni e raccolti con l’aiuto dell’ Aicig (Associazione italiana consorzi indicazioni geografiche). Doni che i francescani metteranno a disposizione di persone bisognose. ”Questi doni che arrivano da ogni parte d’Italia – ha detto ancora il ministro – sono il segno di quanto generosa sappia essere la terra e coloro che la lavorano”. Vicino all’albero e’ stata allestita una Nativita’ scolpita a mano in legno di tiglio, decorata con colori a olio e composta da 15 statue alte ciascuna 50 centimetri, dono del Laboratorio Arte Sacra di Conrad Moroder, uno dei maggiori artisti della Val Gardena.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.