Addio ad Antonio Ricci, amico di “Con i piedi per terra”

ricciGiornalista, laureato in Scienze agrarie all’Università di Perugia, Antonio Ricci ha svolto nella sua lunga carriera una miriade di attivita’, che lo hanno portato dalla Rai alla politica alla carta stampata: ma ha seguito sempre la sua grande passione, l’agricoltura italiana, declinata soprattutto sul settore olivicolo. Grande scopritore, conoscitore e valorizzatore dell’olivicoltura italiana, di qualita’, e lo ha fatto in tempi non sospetti, quando ancora l’olio era indifferenziato, quando la spremitura a freddo era di la da venire, quando i frantoiani spremevano ancora olive ammaccate, e gli olivicoltori le raccoglievano a terra lasciandole in campo anche qualche giorno … Lo ha fatto in maniera illuminata, sperimentando egli stesso tecniche agronomiche e tecniche di trasformazione, seguendo cosi’ la vertiginosa crescita dell’olio extravergine di oliva in Italia. Sempre in giro , dalla Sicilia alla Liguria per poi ridiscendere in Puglia fino ad abbracciare la sua adorata Romagna-Umbria, quel confine che sapeva di olive, formaggio, carni buone, vino. Conosceva i migliori produttori, e i migliori produttori lo rispettavano per la sua capacita’ di valorizzare i prodotti autentici e le persone vere. Esperto e dirigente di organizzazioni economiche nel settore agricolo, non è stato solo un tecnico esperto, anche perché ha sempre integrato la sua attività professionale di agronomo con quella di giornalista, collaborando nel corso degli anni a molteplici testate, sia su quotidiani e settimanali, sia su riviste specializzate, fino a dirigerne diverse, come “Il Divulgatore” e il mensile “Olivo & Olio”. Già Presidente dell’Accademia Agraria di Pesaro, Accademico dell’Accademia nazionale Olivo e Olio di Spoleto , Antonio era anche componente del Comitato scientifico del Campionato Nazionale di potatura dell’olivo e della Rassegna Nazionale degli oli monovarietali. Ha pubblicato numerosi titoli nel settore olivicolo tra cui “Olio e salute”, “Olive da mensa”, “Oleum” , “Minifrantoi” e “Olivicoltura” .
Dopo anni di collaborazione tra la nostra trasmissione e la bellisima testata de “Il divulgatore” , negli anni recenti, erano due i nostri appuntamenti rituali, Eima International a Bologna e Agriumbria a Bastia, terra nella quale sapeva organizzare eventi e incontri che hanno consentito alle nostre troupe televisive di realizzare puntate indimenticabili. Anche per questo, grazie Antonio.
La redazione di “Con i piedi per terra”

Un Commento in “Addio ad Antonio Ricci, amico di “Con i piedi per terra””

  • Luca Venturi scritto il 25 settembre 2016 pmdomenicaSundayEurope/Rome 23:18

    Anche io ho avuto il privilegio di conoscere Antonio.
    Un uomo saggio, distinto, divertente. Un amico.
    Luca Venturi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.