Africamilkproject: gli allevatori della Tanzania studiano il mestiere alla Granarolo


Una delegazione di allevatori tanzaniani impegnati nel progetto di cooperazione ‘Africamilkproject’ e’ a Bologna per seguire un corso intensivo di una settimana di formazione alla Granarolo. Ne fanno parte sei allevatori, un tecnico e un giovane manager. Africamilkproject, promosso da Cefa onlus, e’ un progetto di cooperazione che mira creare una filiera del latte a Njombe, uno dei distretti piu’ poveri del paese africano. Un piccolo (ma autosufficiente) sistema agrozootecnico per produrre latte, distribuirlo a famiglie e scuole, assicurando cosi’ cibo, lavoro e un’attivita’ economica che punta alla autosufficienza. Granarolo, colosso cooperativo del settore, sostiene da anni la ‘latteria’ di Njombe, con contributi economici e trasferimento di competenze. Nell’ultimo anno gli allevatori collegati al progetto (famiglie che hanno una o due mucche) sono passati da 400 a 1.000, i bambini che hanno una razione settimanale di latte sono passati da 7.000 a 26.000. Tante le scuole italiane che hanno adottato a distanza le classi di Njombe. Nei giorni di formazione gli aspiranti allevatori saranno suddivisi tra i vari allevamenti associati a Granarolo, per apprendere tecniche produttive e studiarne le problematiche. Il corso inizia nei piccoli allevamenti, per poi attraversare quelli di medie dimensioni e concludersi con la visita ad uno dei piu’ grandi impianti della regione. I due tecnici, invece, saranno a Bologna con colleghi della Granarolo negli stabilimenti produttivi e nei dipartimenti acquisti, pianificazione e marketing. ”Sei giorni non bastano per formare allevatori di ‘alta qualita’ – ha spiegato il presidente di Granarolo, Gianpiero Calzolari – ma forse sono sufficienti a far percepire ai nostri ospiti che in Europa come in Africa si cresce in base alle opportunita’ e alla capacita’ di prendere in mano il proprio destino. Questo fecero gli allevatori che nella Bologna del Dopoguerra fondarono la Granarolo”. Questa mattina gli otto ospiti sono stati accolti in Comune dal Commissario Straordinario di Bologna Annamaria Cancellieri e dall’assessore provinciale Gabriella Montera. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.