Agraria, bene gli sbocchi occupazionali: dopo un anno lavora il 54% dei laureati


In un periodo di crisi economica, segnato in particolare da una forte disoccupazione under 30, l’agricoltura sembra offrire buone chance ai giovani laureati: secondo un’analisi Agrofarma (associazione imprese di agrofarmaci aderente a Federchimica), il 54% dei neolaureati trova occupazione ad un anno dalla laurea in Agraria. Un dato che spinge verso l’alto le iscrizioni, salite negli ultimi due anni in tutte e 23 le facoltà italiane di Agraria, da un minimo del 6% ad un massimo del 30%, specie al Sud (+6,5% Perugia, +12,4% Padova, +17,9% Bologna, +23,5% Milano, +27,1% Napoli, +30,1% Bari). Principali sbocchi occupazionali sono la ricerca, ma anche l’imprenditoria: nel settore degli agrofarmaci, ricorda l’associazione, lo scorso anno sono stati investiti 48 mln di euro in R&D e il 14% degli occupati è ricercatore. A livello imprenditoriale, secondo stime di Coldiretti, su circa 210 mila aziende agricole operanti in Italia, almeno 30 mila hanno a capo giovani professionisti under 40. Dati incoraggianti anche sul fronte dell’occupazione femminile: secondo analisi della Confederazione italiana agricoltori, in Italia un imprenditore agricolo su tre è donna. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.