Agricoltura, 2009 un anno da dimenticare


Il bilancio dell’annata agraria 2009 si chiude con un calo del 5% del valore aggiunto agricolo, frutto di una contrazione del 3,2% della produzione agricola, del 12,4% dei prezzi all’origine e del 2% dei costi dei mezzi produttivi. Lo evidenzia l’Ismea nel nuovo numero del trimestrale di analisi e previsioni dell’agroalimentare.
Un anno particolarmente negativo, si legge, per il frumento, in forte contrazione sul fronte dei prezzi (-43% per il duro e -35% per il tenero) e su quello delle produzioni (rispettivamente -29% e -24%) per effetto dei minori investimenti. Analogo il trend negativo dei prezzi medi nel settore lattiero caseario (-12%) che si e’ riflesso in un calo delle consegne di latte e quindi in una riduzione di offerta di formaggi (-19%) e burro (-16%). Tra le produzioni mediterranee solo gli ortaggi evidenziano una crescita complessiva delle produzioni (+6%) e un contestuale aumento dei prezzi medi (+11%). Consistenti flessioni dei listini, invece, si registrano per vino (-22%), frutta (-13%) e olio (-15%) che segna anche un calo in termini di produzione (-23%). Sul fronte della produzione dell’industria alimentare, infine, l’indice medio Istat riferito ai primi 11 mesi del 2009, mostra un lieve calo (-2%), confermando la maggior tenuta dell’agroalimentare rispetto al resto del settore manifatturiero (-19%). In coerenza
con tale scenario, il clima di fiducia delle imprese dell’industria alimentare, ha mostrato un progressivo miglioramento nel corso del 2009.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.