Agricoltura: a Bologna imprese agricole diminuite 7 volte più delle altre

agricoltura generica3Le imprese agricole bolognesi continuano a mostrare segnali di sofferenza e diminuiscono di circa sette volte di più rispetto alle attività degli altri settori. E’ ciò che emerge dall’Osservatorio Agroalimentare della Camera di commercio di Bologna secondo il quale oggi solo una impresa bolognese su dieci opera nel settore mentre la media regionale e nazionale supera il 14%, percentuale che il nostro territorio raggiungeva dieci anni fa.
Ma è un malessere che dura da tempo. La flessione – sempre secondo i dati dell’Osservatorio – dal 2003 è stata costante senza alcun segnale di inversione di tendenza.
Anche i giovani bolognesi sono sempre meno attratti dalle attività legate alla terra, -2% nell’ultimo anno, ma in regione l’abbandono è più che doppio.
Per quanto riguarda le caratteristiche delle aziende l’Osservatorio rileva che le imprese sono generalmente piccole e poco strutturate: l’84% è sotto forma di impresa individuale, mentre solo meno del 2% è esercitato come società di capitale. Ma sono queste ultime le sole ad avere retto nell’ultimo decennio con una crescita del 4% .Sono specializzate: il 90% è dedita alla coltivazione e di queste una su due semina cereali e gli allevamenti rappresentano l’8% delle attività agricole (contro un 23% della vicina Modena e il quasi 39% di Reggio Emilia)
In controtendenza negli ultimi anni sembra essere il settore biologico. Il 6% delle imprese , pari a 566, sono certificate. Il massimo dell’espansione si è avuta attorno agli anni 2000, quando erano il circa il 30% in più. Il segmento si è però rapidamente ridotto fino al picco minimo del 2009 quando le aziende bolognesi certificate biologiche erano solo 504. Negli ultimi anni sembra stiano mostrando una ripresa.
Le aziende agrituristiche sono 199, negli ultimi dieci anni sono aumentate del 11% ed hanno avuto un incremento nel numero degli arrivi e delle presenze turistiche di 20 punti percentuali.
Aumentano infine le imprese del comparto alimentare e delle bevande, +2%, a fronte della diminuzione complessiva del 1,5% delle attività manifatturiere. Si tratta principalmente di attività svolte con pochi addetti: circa 7 su 10 hanno meno di 5 dipendenti, mentre sono solo il 2% quelle con più di 50 addetti. Ma sono queste ultime quelle che nell’ultimo anno sono diminuite maggiormente: -11% rispetto ad un aumento del 5,5% per quelle più piccole.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.