Agricoltura, al Sud la metà dei lavoratori è in nero


Sono oltre diecimila (10.380) i lavoratori irregolari impiegati in edilizia e in agricoltura al Sud. Di questi 6.120 sono stati impiegati totalmente in nero. E’ quanto risulta dai dati diffusi dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in riferimento al ”Piano straordinario di vigilanza per l’agricoltura e l’edilizia nelle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia”. I dati, relativi al periodo marzo/ottobre, sono il risultato dell’attivita’ ispettiva del Ministero del Lavoro, degli Enti previdenziali Inps e Inail e di Guardia di Finanza, Polizia, Carabinieri. In totale, evidenzia il ministero, sono state ispezionate 6.774 aziende attive in agricoltura e 12.326 aziende attive in edilizia. Delle 6.774 aziende ispezionate in agricoltura il 45% (3.045) sono risultate irregolari e in edilizia delle 12.326 aziende sono risultate irregolari il 61% (7.567). Le aziende edili dove sono state riscontrate violazioni in materia di sicurezza sono state 9.079.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.