Agricoltura: anticipi Pac, 70mila aziende venete in attesa

agricoltura generica2
Sono circa 70mila le imprese agricole venete che attendono da mesi il pagamento della Pac, la forma di sostegno comunitario alla produzione erogata alle aziende del settore primario attraverso Avepa, l’Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura. Il ritardo, per Coldiretti Veneto, è a causa di diversi fattori, non da ultimo perché Agea, l’ente nazionale che coordina le erogazioni, non ha ancora fissato i titoli definitivi, bloccando di conseguenza l’operatività territoriale. “Nel pieno della ripresa delle attività, con fornitori da pagare, tasse da versare e spese da sostenere, molti imprenditori si trovano senza liquidità” spiega Martino Cerantola, presidente di Coldiretti Veneto, che ieri ha partecipato al tavolo convocato dall’assessorato competente per valutare una soluzione immediata al fine di uscire da questa impasse. La somma spettante è consistente, si tratta di centinaia di milioni destinati alle aziende che hanno presentato la domanda unica e un contributo sulle superfici coltivate secondo il Programma di Sviluppo Rurale. “L’impegno di risolvere in tempi rapidi e in casa nostra la questione ci è stato assicurato – commenta Cerantola – ma come agricoltori siamo abituati a non mollare, per cui se questo intervento non sarà garantito agiremo di conseguenza. Non possiamo lasciare operatori in sospeso di fronte a scelte di investimento da fare. In un contesto di crisi dove con prezzi sempre più bassi riconosciuti ai prodotti, un anticipo può servire – conclude – sia per onorare eventuali contratti, rispettare le scadenze fiscali, oltre che versare le rate per prestiti o mutui sottoscritti, procedura questa seguita sempre con sempre maggior frequenza viste le difficoltà congiunturali”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.