Agricoltura: Bieticoltori, no a soppressione quote

barbabietole da zuccheroL’intesa politica europea raggiunta ieri tra il consiglio agricolo, il parlamento e la commissione circa la proroga del regime delle quote zucchero “preoccupa fortemente tutti i bieticoltori europei in particolare quelli italiani”. Dopo 45 anni difatti “si perderanno i tradizionali riferimenti al regime delle quote zucchero che termineranno improrogabilmente al 30 settembre 2017”.
Gia’ dai prossimi anni inizieremo a conoscere l’impatto fortemente negativo che il termine del regime quote avra’ sul sistema produttivo italiano gia’ gravemente mutilato dalla riforma del 2006.
Il grande impegno profuso dalla confederazione insieme alla CIBE, oltreche’ dal COPA e da altre rappresentanze produttive e politiche, come l’industria saccarifera e il parlamento europeo, non sono state sufficienti a raggiungere l’ obiettivo dichiarato di un prolungamento delle quote fino al 2020.
Negativo e’ il segnale di debolezza che il mondo agricolo nonche’ politico europeo dimostra nei confronti delle lobbie dei grandi consumatori di zucchero, quali l’industria dolciaria e l’industria di raffinazione ad essa indissolubilmente legata A questo punto, secondo la CGBI, c’e’ da chiedersi quale futuro ci si attende per la bieticoltura italiana e quali azioni vanno poste in essere per non aggiungere il danno alla beffa. Non si puo’ piu’ aspettare ma bisogna agire rapidamente per dare dei nuovi indirizzi a un comparto che con grande impegno e determinazione, reagendo alla gia’ drammatica riforma del 2006, si e’ impegnato per migliorare le tecniche e i costi di produzione. Pertanto si chiede l’immediata convocazione da parte del Ministro De Girolamo della filiera bieticolo-saccarifera per definire le iniziative e le azioni concrete per la salvaguardia del comparto.
Due obiettivi sono imprescindibili: chiudere la partita dei pagamenti degli aiuti relativi alle campagne 2009 e 2010 e consolidare la risorse (quanto mai determinanti) derivanti dall’ex art. 68.(AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.