Agricoltura, Catania: al centro della Pac va rimesso il cibo

Il negoziato sulla nuova Pac resta molto difficile perché si incontrano molte resistenze, ma ci stiamo battendo perché si arrivi a un miglioramento significativo. E al commissario Ue Ciolos ho ricordato quanto sia fondamentale che al centro della Pac si rimetta il cibo, la vera mission dell’agricoltura”. Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole e alimentari Mario Catania nella lectio magistralis tenuta agli studenti dell’Università di Scienze Gastronomiche a Pollenzo (Cuneo). “Alla fine del negoziato – ha detto Catania – forse avremo un’agricoltura migliore, ma non quella che vorremmo fino in fondo perché, purtroppo, il cibo è il grande assente nella cultura dell’Occidente”. Lo sforzo da fare – ha ricordato Catania – è “di tentare di correggere l’attuale approccio degli aiuti disaccoppiati ma è forte la resistenza perché fa comodo a molte lobby in Europa, in particolare ai proprietari di grandi fondi e ai grandi competitors internazionali dell’Europa. Al centro della Pac – ha aggiunto il ministro, molto applaudito dagli studenti – va rimesso il produttore che fa qualità, che deve avere un’adeguata redditivita”. Catania, inoltre, ha ricordato che l’Italia è in prima fila affinché “dagli aiuti ‘disaccoppiati’ gli stati membri abbiano la facoltà di destinarla in forma accoppiata ad alcuni settori. Starà poi al governo – ha spiegato – decidere a chi destinare questa quota, privilegiando le posizioni piu” fragili, le produzioni che altrimenti rischierebbero di sparire”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.