Agricoltura, Confeuro: sì agroenergie ma no snaturare settore

“I passi in avanti fatti negli ultimi mesi per favorire la produzione di biogas all’interno del comparto agroalimentare sono certamente positivi. E’ chiaro però che non bisogna mai dimenticare che la vocazione naturale del primario è quella di produrre cibo”. E’ quanto sostiene il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso, sottolineando che “gli investimenti per la produzione energetica possono consentire un allargamento del mercato per il mondo agricolo, ma, se uniti a fenomeni come il land grabbing, anche diventare pericolosi e allontanare il comparto agroalimentare dal ruolo di fornire derrate alimentari ai cittadini”. E’ proprio per questo motivo, conclude Tiso, che “serve una accurata vigilanza volta a debellare il rischio che per guadagnare qualche passo in avanti nel settore energetico si perda il valore espresso dalla tradizione enogastronomica italiana nel mondo”.(

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.