Agricoltura: De Castro, entro settembre chiudiamo riforma Pac

UE ParlamentoEntro fine settembre i negoziatori del Parlamento europeo puntano a chiudere la riforma della politica agricola comune (Pac) presentando, dopo la pausa estiva, le ultime proposte di compromesso alla neopresidenza lituana dell’Ue. Sul tavolo negoziale i temi stralciati dall’intesa raggiunta a fine giugno dai ministri europei dell’agricoltura, già oggetto di accordo da parte dei capi di stato e di governo nel vertice Ue dello scorso febbraio. “Il Parlamento europeo deve decidere su tutto”, ha detto all’Ansa Paolo De Castro, presidente della commissione agricoltura – precisando che si tratta “di una questione di principio importante. Sarebbe stato illegale, sulla base della co-decisione che ci accorda il Trattato di Lisbona – spiega – evitare il confronto su argomenti solo perché già decisi dai leader europei”. Così, dopo l’accordo sul bilancio Ue 2014-2020, i temi ancora in discussione riguardano il livellamento degli aiuti Ue alle grandi aziende (attualmente l’80% dei pagamenti europei alla produzione va al 20% degli agricoltori); il trasferimento dei fondi tra quelli destinati al mercato e quelli destinati allo sviluppo delle campagne e viceversa; l’avvicinamento del livello dei pagamenti Ue versati agli agricoltori tra i diversi Stati membri. Ma anche la riserva di crisi e la distribuzione del fondo di sviluppo rurale tra i partner Ue insieme al cofinanziamento dei singoli programmi. “Non intendiamo toccare quanto già approvato, ossia il 90% della Pac – ha assicurato De Castro – e saremo flessibili sui contenuti ma sul principio della co-decisione abbiamo detto che il Consiglio Ue deve tornare a Canossa”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.