Agricoltura: Trentino, novità per qualificare alpeggio

alpeggio2Cambiano la gestione e il regime di aiuti, di pascoli e malghe in Trentino. Lo scopo delle novità è di qualificare ulteriormente la pratica dell’alpeggio, cardine dell’agricoltura di montagna, e di favorire maggiormente gli allevatori locali, non solo nell’assegnazione delle malghe (circa 600 e quasi tutte di proprietà pubblica o collettiva) ma anche nella misura del sostegno economico.

L’ammontare dei premi – finanziati da trasferimenti per lo più statali – destinati ai gestori delle superfici a pascolo sale infatti dagli attuali 8 mln di euro a 13 milioni di euro a regime entro il 2020, e al sostegno avranno ora diritto anche le società di alpeggio, prima escluse, e non più soltanto le aziende zootecniche. Le novità derivano dalla definizione da parte della Giunta provinciale di Trento, con una delibera firmata dall’assessore all’agricoltura, Michele Dallapiccola, delle pratiche di pascolo riconosciute come uso e consuetudine locale. “Novità queste – spiega l’assessore Dallapiccola – che si accompagnano al bando tipo per l’assegnazione delle malghe che abbiamo condiviso con il Consorzio dei Comuni e che si tradurranno in condizioni più favorevoli per i nostri allevatori. Per le malghe infatti accanto al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa saranno richiesti anche requisiti di qualità, quali la disponibilità a lavorare il pascolo, l’esperienza vantata nella lavorazione dei formaggi tradizionali locali e la monticazione di bestiame autoctono”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.