Agricoltura: Ue, per 95% italiani è importante per il futuro

agricoltura generica2Il 95% degli italiani – il 3% in più rispetto al 2013 – ritengono l’agricoltura e le aree rurali ”molto importanti” o comunque ”abbastanza importanti per il nostro futuro”. Con una novità rispetto al passato: il 36% degli italiani contro il 30% degli europei, chiede che ”la protezione dell’ambiente diventi una delle principali responsabilità degli agricoltori nella nostra società”. E’ quanto rivelano le conclusioni di un ampio sondaggio ”Eurobarometro” realizzato dall’Ue, interrogando lo scorso ottobre quasi 28mila persone nei 28 Stati membri.
I risultati mettono in evidenza il legame sempre più forte che si è instaurato tra i cittadini europei negli oltre 50 anni di attività della Politica agricola comune (Pac). Basti pensare con ben il 90% degli italiani consultati, contro l’84% nel resto dell’Ue, concordano con le priorità ”di incoraggiare i giovani a entrare nel settore agricolo, sviluppando la ricerca e l’innovazione”. Ma anche con gli obiettivi (88% di italiani ed europei) ”di rafforzare il ruolo dell’agricoltore nella catena alimentare, e investire nelle aree rurali per stimolare la crescita e nuovi posti di lavoro”. Forse unico neo: diminuiscono tra gli italiani intervistati (sono il 68% rispetto al 75% nel 2013) coloro che ritengono che ”Pac offra benefici a tutti i cittadini europei, non solo agli agricoltori”. Una tendenza che rispecchia un sentimento generale nell’Ue, dove solo il 62% (erano il 77% nel 2013) risentono i benefici della Pac.
La protezione dell’ambiente in agricoltura resta un elemento estremamente importante per gli italiani: il 90% degli intervistati dal sondaggio Eurobarometro (87% nei 28 Stati membri) concordano con i sussidi che l’Ue offre agli agricoltori per attuare procedure agricole vantaggiose per il clima e l’ambiente. Dall’inchiesta emerge anche un’attenzione particolare dei cittadini europei ai contributi al reddito che ricevono gli agricoltori e che rappresentano il 40% del bilancio totale dell’Ue, essendo la Pac l’unica politica europea finanziata da Bruxelles e non dai singoli Governi. Al momento, per il 69% degli italiani consultati, contro il 70% degli europei, gli aiuti sono ”giusti” o comunque ”troppo bassi”. Per i prossimi anni invece, il 72% degli italiani (+2% rispetto al passato) chiedono che il sostegno finanziario agli agricoltori ”aumenti” o ”rimanga lo stesso”.
Dello stresso parere il 74% degli europei. Si tratta di indicazioni importanti anche in vista della prossima revisione a metà percorso della riforma della Pac. Al riguardo, lo stesso commissario europeo all’agricoltura e allo sviluppo rurale Phil Hogan, ha commentato: ”accolgo con favore la crescente importanza che i cittadini conferiscono all’agricoltura e alla aree rurali, e le indicazioni su come la Pac possa contribuire a investimenti, crescita e occupazione. Indicazioni che andranno ad alimentare le nostri posizioni sul futuro della Pac”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.