Agricoltura: Uila,stop illegalità per qualità lavoro e cibo

AGROMAFIE_FINANZA”Il fenomeno criminale del caporalato, che sfrutta la manodopera in agricoltura, deve essere contrastato con azioni chiare e dirette a tutela del lavoro e dei prodotti di qualità”.

E’ quanto dichiara il segretario nazionale della Uila-Uil, Enrica Mammucari, in merito alla notizia dell’arresto di nove caporali a Paternò in provincia di Catania. ”A un mese dall’inizio di Expo crediamo sia importante chiederci se il cibo che arriva sulle nostre tavole sai stato prodotto nel rispetto di leggi e contratti o invece frutto della mortificazione dei diritti civili e dello sfruttamento dei lavoratori”, precisa Mammucari, nel ricordare che con l’iniziativa di Rosarno, promossa insieme a Fai, Flai, istituzioni e sistema delle imprese, è stato lanciato un segnale forte per contrastare questo fenomeno e riaffermare il principio che la qualità delle produzioni italiane si realizza solo attraverso il riconoscimento della dignità del lavoro.

Altro grande passo in avanti, aggiunge la Uila, è stato fatto con l’insediamento presso L’Inps della cabina di regia introdotta dal decreto ‘Campolibero’, il cui primo obiettivo è far incontrare, attraverso la rete telematica domanda e offerta in agricoltura

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.