Agrievolution: nuova struttura organizzativa

L’associazione internazionale Agrievolution, che riunisce le sigle che rappresentano i costruttori di macchine agricole dei più importanti Paesi del mondo, è sempre più solida e organizzata. Un protocollo d’intesa, firmato venerdì 27 aprile scorso a San Paolo del Brasile, in occasione della rassegna della meccanizzazione “Agrishow”, fissa infatti le norme di base per il funzionamento dell’organismo e per il coordinamento e sviluppo delle attività. Le organizzazioni che compongono Agrievolution (CEMA in rappresentanza dei costruttori europei, e le associazioni costruttori di Brasile, Cina, Corea, Giappone, India, Russia, Stati Uniti e Turchia) hanno formalizzato l’istituzione di un Comitato di coordinamento strategico (Steering Committee), la strutturazione di una Segreteria (Secretariat), la definizione delle procedure e degli assetti operativi, così da garantire con sempre maggiore efficacia e continuità le attività specifiche di Agrievolution. Fra queste, l’organizzazione del grande Forum biennale della meccanizzazione agricola (da tenersi in luoghi sempre diversi del mondo) e la realizzazione dei Meeting tematici, vedi in particolare quello per il monitoraggio del mercato mondiale di settore (Agrievolution Economic Working Group).“La globalizzazione dei mercati ha reso molto più dinamiche le attività delle industrie costruttrici – ha spiegato il presidente di FederUnacoma Massimo Goldoni, tra i firmatari dell’accordo nella sua qualità di Vicepresidente del Comitato Europeo CEMA – e ha reso necessario un monitoraggio molto più attento della domanda di mezzi meccanici agricoli nelle diverse aree del mondo”. “Vi sono poi tematiche di comune interesse per tutte le associazioni di costruttori – ha aggiunto Goldoni – come ad esempio gli standard di sicurezza e di compatibilità ambientale delle lavorazioni agricole, o i modelli di sviluppo economico che in ogni parte del mondo richiedono un’evoluzione delle caratteristiche dei mezzi meccanici, e questo spiega perché è strategico che le grandi associazioni di costruttori si rapportino fra di loro in termini non di competizione ma di collaborazione”.
Fra le norme contenute nel Protocollo siglato a San Paolo va segnalata quella che riguarda la composizione dello Steering Committee (al quale potranno accedere personalità che rappresentino ai più alti livelli le relative organizzazioni) che prevede il diritto di partecipazione e di voto per tutti i Membri a pieno titolo (Full Members) vale a dire le associazioni di costruttori che hanno organizzato gli incontri Agrievolution, ed anche per un numero massimo di tre Membri esterni (General Members) cooptati dallo Steering Commettee. Il nuovo regolamento indica anche i criteri per la nomina alle cariche di Presidente e Vicepresidente: presidente viene insediato il membro del Comitato che organizza l’ultimo Forum (e che decade dopo lo svolgimento dell’evento stesso), mentre Vicepresidente è il membro designato per l’organizzazione del Forum successivo. I nuovi assetti organizzativi consentiranno ad Agrievolution di gestire in modo più efficace ed ampio la rete dei contatti con i target specifici (industrie della meccanizzazione, mondo politico, mondo accademico, organizzazioni professionali agricole) e, tramite web, di mettere dati ed informazioni di settore a disposizione di una sconfinata platea di operatori di ogni continente. Ma soprattutto contribuiranno a supportare le politiche di sviluppo nelle diverse aree del mondo, proprio grazie ad una organica e puntuale descrizione delle macchine e delle innovazioni tecnologiche oggi disponibili per ogni tipo di lavorazione agricola.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.