Agriturismo: +16,5% nei primi 8 mesi del 2011

Secondo uno studio di Agriturist sui sondaggi a consuntivo recentemente pubblicati dall’Osservatorio Nazionale del Turismo (ONT), l’agriturismo ha messo a segno, nei primi otto mesi del 2011, un sorprendente +16,5% rispetto allo stesso periodo del 2010. Il risultato assume ulteriore rilievo visto che il resto del turismo italiano è cresciuto solo del 1,2%.
Agriturist, anche sulla base delle visite al proprio sito internet www.agriturist.it, stima che alla performance delle vacanze “in fattoria” abbia contribuito non solo un’impennata degli ospiti stranieri (+25%) ma anche un rilevante incremento degli ospiti italiani (+11%).
In evidenza – sottolinea Agriturist – i risultati dell’agriturismo nei mesi di luglio e agosto: +34% rispetto allo stesso bimestre del 2010. E i turisti stranieri sono stati il 41,6% del totale, molti di più dello scorso anno (36,5%) e della media registrata complessivamente dall’offerta turistica nazionale (34,1%).
“L’estate scorsa – dichiara Giorgio Lo Surdo, direttore nazionale di Agriturist – ha confermato il successo dell’agriturismo italiano, soprattutto presso i visitatori stranieri, dopo l’andamento molto negativo registrato nel 2010. E’ un premio al lavoro delle aziende agricole, che migliorano costantemente la qualità dell’accoglienza e promuovono nel mondo paesaggi, enogastronomia e cultura dello spazio rurale italiano”.
Il più alto gradimento per la vacanza in azienda agricola è stato espresso dalle famiglie, che sono cresciute del 10% rispetto all’anno scorso anche per effetto del sensibile rincaro delle tariffe alberghiere (+9%), mentre i prezzi dell’agriturismo non hanno subito variazioni significative.
Al successo dell’agriturismo ha molto contribuito anche il miglioramento delle strategie di promozione adottate dagli imprenditori agricoli, più presenti in internet con i propri siti WEB (+1,6%) tramite i quali è stato concluso un crescente numero di prenotazioni (+17%). E’ aumentato (+6%) anche il ricorso alla intermediazione di agenzie, operanti soprattutto on-line.
Ma la tendenza positiva registrata nei primi otto mesi dell’anno sembra destinata ad esaurirsi nel quadrimestre conclusivo, a proposito del quale sono per il momento disponibili solo dati provvisori (settembre-novembre) e intenzioni di viaggio (dicembre). Agriturist esprime preoccupazione per gli effetti sempre più acuti della crisi economico-finanziaria che già delineano, per l’ultima parte dell’anno, una flessione della domanda di agriturismo nell’ordine del 6%.

2 Commenti in “Agriturismo: +16,5% nei primi 8 mesi del 2011”

Trackbacks

  1. Agriturismo: +16,5% nei primi 8 mesi del 2011 – Con i piedi per terra » Agriturismi Italiani
  2. Agriturismo fa rima con estate – Mondointasca.org » Agriturismi Italiani

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.