Agriturismo compie 30 anni, domenica festa in piazze italiane

agritrusimo7Appuntamento per il 4 ottobre nelle piazze d’Italia per la nona Giornata nazionale dell’Agriturismo. E’ l’iniziativa di Turismo Verde-Cia, che quest’anno vuole festeggiare il trentennale dalla prima legge che regola l’agriturismo italiano che risale al 1985, nato grazie a un nucleo di agricoltori ‘pionieri’ che hanno avuto il merito di creare una nuova forma di ospitalità in campagna sulla base dei contenuti della tradizione contadina italiana. ”In questi 30 anni l’agriturismo – osserva il presidente nazionale di Turismo Verde, Giulio Sparascio – è riuscito a riprendere tutti i valori della cellula familiare, dando l’opportunità di restare in azienda, contribuendo allo sviluppo socio-economico delle comunità rurali”. Rileggendo le tre leggi promulgate dallo Stato che regolano il comparto, la legge n.730 del 1985, a cui sono seguiti la legge di orientamento e la nuova legge quadro 96/06, aggiunge il presidente, ”ci rendiamo conto che contengono un vero ‘manifesto’ dello sviluppo rurale, riguardando il paesaggio, il lavoro, i valori del mondo agricolo”. Sono ormai quasi 21 mila le aziende agrituristiche in Italia, osserva la Cia, con un incremento costante ogni anno nonostante il perdurare della crisi economica. ”È solo merito dei nostri operatori agrituristici l’aver riqualificato le vecchie cascine, le masserie – conclude il presidente – tutelando le peculiarità paesaggistiche, come anche aver sostenuto le produzioni tipiche, di qualità, la biodiversità con il recupero di varietà antiche e le connesse tradizioni enogastronomiche, riscoprendo le vecchie ricette che in campagna si sono tramandate di generazione in generazione”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.