Agriturist: settore ko per decenni di mala politica

Aziende sull’orlo del fallimento, debiti, paesaggi deturpati, turismo in regresso, autosufficienza alimentare più distante: sono questi, secondo Agriturist, i risultati di decenni di governo disattento e impreparato su due importanti ricchezze dell’Italia, l’agricoltura e il turismo. E sono questi, insieme alle possibili soluzioni per uscire dal tunnel della crisi, i temi al centro del convegno ‘Cementificazione e uso del suolo’ che l’associazione turistica di Confagricoltura ha organizzato venerdì 12 ottobre alla fiera ‘Agri e Tour’ di Arezzo. In questi anni, spiega Agriturist, “si è cavalcato un ‘non progetto’ di sviluppo, disponibile solo a soddisfare interessi di breve periodo, distruggendo irrimediabilmente risorse rinnovabili come quelle agricole e turistiche dei territori. C’é voluto – prosegue – un burocrate prestato temporaneamente alla politica, il ministro Mario Catania, per suonare il campanello d’allarme sulla enorme disinvoltura con cui si sono regalati milioni di ettari del suolo nazionale agli interessi dell’edilizia, dell’industria e del commercio. Ora – conclude Agriturist – si tratta di rimboccarsi le maniche e salvare il salvabile prima che sia troppo tardi, aiutando le imprese dell’agricoltura e del turismo a recuperare fiducia, restituendo sicurezza al territorio martoriato da frane e alluvioni, restaurando e gestendo con la dovuta professionalità il patrimonio paesaggistico, culturale e naturale, impedendo che il cemento cancelli altre migliaia di ettari di suolo destinato all’agricoltura”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.