Agroenergie: Confagri; serve un quadro normativo certo e stabile


Confagricoltura chiede un quadro normativo stabile e certezze per i prossimi 5 anni, con incentivi per gli imprenditori agricoli che si mettono in gioco nelle agroenergie; solo così si può consentire programmazione, investimenti e accesso al credito. Lo ha detto il direttore generale, Vito Bianco, chiudendo i lavori del convegno sulle tematiche delle fonti rinnovabili promosso da Confagri e da Agroenergia, alla Fiera di Rimini nell’ambito del salone “KeyEnergy”. “Puntiamo su un’agricoltura pluriattiva, che integra e diversifica con la produzione di energia il proprio reddito in modo da tutelare il paesaggio e l’ambiente – ha precisato Bianco – senza contare che le filiere agroenergetiche alimentate da materie prime nazionali, aumentano il grado di autosufficienza energetica del Paese”. Il direttore ha quindi tratteggiato lo scenario attuale, in cui le imprese agricole di nuova generazione coniugano mercato e green economy, cercando nuovi spazi produttivi. “Quando si parla di green economy – ha detto Bianco – la produzione di energia da biomasse coinvolge tutta la filiera ed è un settore produttivo che interessa in modo profondo l’economia di un territorio”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.