Agrofarma: il mercato illegale vale 30 milioni di euro

Gli agrofarmaci illegali venduti in Italia sono pari al 4% del mercato di questi prodotti, per un valore di circa 30 milioni di euro. Un mercato che ”rappresenta ancora oggi una grande criticita’ per l’agricoltura nazionale, e va contrastato con la massima fermezza”. A dirlo e’ Agrofarma, l’ Associazione nazionale di imprese di agrofarmaci che fa parte di Federchimica, che ha tenuto a Bentivoglio (Bologna) una iniziativa di formazione sui rischi derivanti dagli agrofarmaci illegali e su come contrastare il fenomeno. Agrofarma e’ impegnata, ormai da tempo, al fianco delle forze dell’ordine e di tutti coloro che concorrono a portare cibo sano e sicuro sulle tavole degli italiani, per ridurre i furti, la contraffazione e l’importazione illegale di agrofarmaci, spiega l’ associazione in una nota. ”Dicendo ‘Stop agli agrofarmaci illegali’ si vogliono preservare tutti gli operatori della filiera dai rischi legati all’utilizzo di agrofarmaci alterati o fuorilegge”, aggiunge Agrofarma, ricordando che il commercio illegale di agrofarmaci puo’ derivare da furti, contraffazioni o importazioni parallele illegali di fitofarmaci e riguarda tutte le tipologie di prodotto: insetticidi, fungicidi ed erbicidi. Grazie alla capacita’ investigativa dei Carabinieri dei Nas e alla preparazione degli operatori agricoli comunque, ”i consumatori italiani possono stare tranquilli”, ha assicurato il presidente di Agrofarma Luigi Radaelli, evidenziando che ”Agrofarma, in collaborazione con i Nas, e’ da sempre impegnata in prima linea per diffondere una corretta informazione su questo tema”. L’ associazione ha anche attivato un numero verde (800 91 30 83) a cui si possono rivolgere in forma anonima e gratuita coloro che rilevano casi sospetto di furti, contraffazioni o importazioni illegali. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.