Agrofarma interviene sulla concia del mais

”Pieno appoggio” alle aziende associate che hanno inviato una lettera aperta ai Ministri delle Politiche Agricole, della Salute e dell’Ambiente in merito al divieto di utilizzare sementi di mais conciate con neonicotinoidi e fipronil, e’ stato espresso oggi in una nota da Agrofarma, l’ Associazione nazionale delle imprese di agrofarmaci aderente a Federchimica. La lettera, pubblicata nei giorni scorsi sulle testate specializzate in agricoltura, e’ stata firmata da Basf, Bayer CropScience e Syngenta. L’associazione, rimarcando il ”grave danno alla produzione” maidicola italiana arrecato dalla sospensione dell’utilizzo di queste sementi conciate (nel 2011 sara’ la terza stagione di divieto), ha auspicato che le decisioni sulla riammissione dei prodotti sulla concia del mais ”siano basate su dati scientifici” e su una ”valutazione complessiva che tenga conto della competitivita’ del settore”, ”senza essere influenzate da pregiudizi ideologici non scientificamente provati”. Agrofarma, evidenziando il ”vantaggio economico della concia dei semi” e sostenendo che sia scientificamente provata la ”possibilita’ di far convivere il mais e le api”, ha ricordato come l’Italia abbia adottato le misure di mitigazione decise a livello europeo, la cui ”utilita’ e’ stata dimostrata dai monitoraggi effettuati”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.