Agromafie: Coldiretti, un giro d’affari di 12,5 milioni di euro


Sono 12,5 i milioni di euro che nel 2010, secondo il primo rapporto Eurispes-Coldiretti sui crimini agroalimentari, costituiscono il giro d’affari della cosiddetta “agromafia” in Italia. Il dato e’ stato sottolineato nel corso di un convegno dal presidente della Coldiretti Puglia, Pietro Salcuni, spiegando che 1,8 milioni di tonnellate di grano duro sono entrate nel 2010 in Italia, di cui il 56,5% con destinazione Bari, circa 2.000.000 quintali di olio quasi quanto l’intera produzione pugliese sono stati importati per essere miscelati con quello locale e vengono vendute come olio pugliese.
Solo a Foggia, e’ stato precisato, nel 2010 sono giunte 515 tonnellate di pomodoro preparato; oltre 86 milioni di quintali di latte, cagliate ed altri derivati importati in Italia annualmente di cui 1.600.000 giungono direttamente ad oltre 50 aziende lattiero-casearie pugliesi provenienti soprattutto dalla Germania, Repubblica Ceca, Austria, Ungheria, Slovenia e Francia. Prodotti, spesso, sofisticati, miscelati, spacciati per prodotti di qualita’. Per questo “e’ assolutamente necessario – ha detto Salcuni – che l’attivita’ di controllo sia accompagnata da un sistema sanzionatorio piu’ rigido che preveda , per coloro che si macchiano di reati contro la sicurezza alimentare , pene pecuniarie molto elevate”. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.