Agrumi: il Tribunale Ue respinge il ricorso del’Italia contro i tagli

Il Tribunale di primo grado dell’Ue ha respinto, oggi a Lussemburgo, il ricorso presentato dall’Italia, che contestava parte dei tagli applicati dalla Commissione europea, sui rimborsi per le spese sostenute da Roma nel settore ortofrutticolo. Nel corso di un’ispezione in Sicilia nel 2006, secondo la sentenza, “i servizi della Commissione constatavano diverse carenze nei controlli fisici, amministrativi e contabili da eseguire per la corretta gestione degli aiuti nel settore della trasformazione degli agrumi relativamente alle campagne di commercializzazione 2004-2005 e precedenti”. Così nel 2009, precisa ancora il Tribunale Ue, la Commissione decise di applicare al settore ortofrutticolo, in particolare degli agrumi, due rettifiche forfetarie del 5% sulle spese dichiarate dall’Agenzia italiana per le erogazioni dei fondi in agricoltura (Agea) e che Bruxelles avrebbe dovuto rimborsare: “ossia un taglio globale di 3,5 milioni di euro per gli esercizi finanziari 2005 e 2006”. La rettifica finanziaria applicata dalla Commissione era basata – si legge – “su lacune nel sistema di controllo nel settore della trasformazione degli agrumi”. Lacune che non sono riuscite ad essere confutate nel corso del procedimento. Per questo i giudici europei hanno concluso che “l’importo non riconosciuto dalla Commissione, pari solo al 5% delle spese in questione, non può essere considerato eccessivo e sproporzionato”. L’Italia ha due mesi per impugnare la sentenza. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.