Ai consumatori la scelta delle nuove etichette. Consultazioni sul sito Mipaaf

>>>ANSA/ VOLA L'INFLAZIONE, PREZZI RECORD PER CARRELLO DELLA SPESASaranno i consumatori italiani a decidere cosa dovrà essere indicato sull’etichetta dei prodotti agroalimentari con una consultazione on line sul sito del dicastero www.politicheagricole.it dove sarà possibile esprimere il proprio punto di vista sui temi dell’origine e della tracciabilità alimentare.
L’iniziativa fa parte del pacchetto di misure contenute in ‘Campolibero’, il capitolo che riguarda il settore agroalimentare della Legge di competitività, che sta via via prendendo corpo.
Il Mipaaf pubblicherà un link dove ci saranno 11 domande per poter identificare le informazioni che i consumatori desiderano vedere in etichetta sull’origine e sulla composizione degli alimenti. ”L’etichettatura è un valore – sottolinea Martina – dobbiamo superare le rigidità che ancora ci sono su questo strumento”. La consultazione pubblica, mezzo molto utilizzato in Ue e poco in Italia, viene messa in campo dal ministero per coinvolgere i cittadini su temi importanti per la collettività, come quello della trasparenza delle informazioni sugli alimenti. Tra gli obiettivi c’è anche la volontà di allinearsi ai principi generali dell’Ue, dove la condivisione dei contenuti delle decisioni pubbliche costituisce da tempo una prassi consolidata. I risultati della consultazione pubblica, infatti, saranno utilizzati come supporto e rafforzamento delle scelte nazionali che l’Italia farà sul tema dell’etichettatura, che verranno presentate a dicembre Bruxelles.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.