Ai nastri di partenza Agriumbria 2010

La 42.ma edizione di Agriumbria (26-27-28 marzo 2010 – quartiere fieristico di Bastia Umbra – PG) si presenta alla cerimonia di apertura con il “tutto esaurito” degli spazi espositivi (15.000 mq all’aperto, 8000 mq al coperto), confermando, ancora una volta, la validità di una “formula fieristica” la cui differenziazione merceologica consente di presentare non solo l’innovazione tecnologica più avanzata (meccanizzazione, vivaismo, macchine e attrezzature per l’agroindustria, ecc), ma anche la progettazione di modelli di filiere corte o lunghe da realizzare nei diversi settori produttivi.
La presenza di 370 espositori, in rappresentanza di circa 800 aziende, consente di presentare agli operatori tecnici ed economici dell’agroalimentare e dell’ambiente un quadro completo ed organico di soluzioni tecniche necessarie per la gestione delle imprese agricole, comprese anche quelle hobbistiche che adottano, indipendentemente dalla loro dimensione, un’attività multifunzionale.
La zootecnia, come riportato nei precedenti comunicati stampa, è al centro delle manifestazioni fieristiche che si susseguono nelle tre giornate fieristiche con mostre, rassegne, concorsi e mostre-mercato, nel corso delle quali si presenta l’opportunità di conoscere la biodiversità del patrimonio zootecnico italiano le cui specie e razze rappresentano la linea di eccellenza della produzione “made in Italy”.
Il programma della convegnistica, articolato su temi interdisciplinari e intersettoriali, risponde alle aspettative del mondo imprenditoriale e istituzionale di mettere a confronto opinioni e tesi sulle linee direttrici che contraddistinguono la politica del sistema agricolo, agroindustriale e dell’ambiente.
L’organizzazione di incontri e convegni da parte di enti istituzionali pubblici e privati nazionali, regionali e locali, delle Università e associazioni di categoria, che avranno luogo nelle tre giornate fieristiche, rappresenta una opportunità per continuare quel colloquio iniziato già nelle edizioni precedenti di Agriumbria tra le parti coinvolte nell’elaborazione di piani da attuare – fa presente il Presidente di Umbriafiere, Lazzaro Bogliari – le cui finalità hanno come obiettivo una politica multidisciplinare da trasferire nel territorio.
Agriumbria, mostra nazionale dell’agricoltura, zootecnia e alimentazione, sta assumendo un ruolo di internazionalità con la presenza di delegazioni estere, fra le quali il Marocco, che presenterà il Piano “Marocco Verde” con il partenariato dall’Unione Europea.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.