AIAB su campo di mais geneticamente modificato in Friuli

”In Friuli si sta consumando una sconcertante violazione della legge, nell’inaccettabile silenzio delle istituzioni che potrebbero impedirla”. Cosi’ Andrea Ferrante, presidente dell’Aiab (Associazione Italiana Agricoltura Biologica) stigmatizza il fatto che ”nonostante sia stato accertato che a Fanna (Pn) un campo di mais sia stato contaminato volutamente con organismi geneticamente modificati la magistratura non intervenga per distruggere le piante e salvare i terreni circostanti”. ”Ci accorgiamo con stupore che la magistratura non interviene né per distruggere il campo transgenico né per punire i responsabili del reato” afferma Ferrante. Le pene per chi semina senza specifica autorizzazione prevedono l’arresto da sei mesi a tre anni o l’ammenda fino a 51.700 euro oltre naturalmente i danni in sede civile per eventuale contaminazioni di terreni confinanti. (Ansa)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.