Aicig, la grande distribuzione dia risalto a Dop e Igp

bufala dop“Auspichiamo che la grande distribuzione dia il giusto risalto ai prodotti Dop e Igp, perché questi forniscono delle garanzie al consumatore che non avrà paura di spendere qualcosa in più”. Lo ha detto Giuseppe Liberatore, presidente dell’Associazione italiana consorzi indicazioni geografiche, a Napoli per l’incontro di tutti i consorzi di produttori italiani sul tema “Opportunità e opportunismo”. “Questi prodotti – ha spiegato Liberatore – garantiscono infatti l’origine, il rispetto di regole certe e il controllo di un organismo terzo che certifica il processo produttivo. Questi sono elementi che il consumatore recepisce immediatamente”. La “pattuglia” dei prodotti Dop e Igp si presenta all’appuntamento di Napoli con dati forti che parlano di un valore alla produzione di sette miliardi di euro, che portano a un valore al consumo di poco inferiore ai 12 miliardi di euro, di cui circa otto miliardi e mezzo ascrivibili al mercato nazionale. Ad incoraggiare il mercato sono anche le norme di tutela varate a gennaio dall’Unione Europea, in particolare sulla proiezione Ex Officio, che obbliga tutti i paesi Ue a controllare e sequestrare immediatamente prodotti contraffatti. “Una norma – spiega Paolo De Castro, presidente della Commissione agricoltura del Parlamento Europeo – che sta già dando i primi risultati come abbiamo visto con la vicenda del pecorino romano contraffatto in Romania”. Ora, aggiunge Liberatore, “la nuova sfida è la possibilità per i consorzi di poter gestire la programmazione”. Una sfida già avviata in sede comunitaria come precisa De Castro: “E’ già in vigore – dice – la norma che permette la programmazione su formaggi stagionati senza che ci sia l’intervento dell’antitrust. Ora bisogna allargare questa possibilità anche ad altri settori a cominciare dalla produzione dei prosciutti”.(ANSA).

Tags: , ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.