Aidepi, nasce la fusione tra industria dei dolci e della pasta

Nasce il primo polo dell’alimentare italiano: l’Associazione delle industrie dolciarie italiane (Aidi) e l’Unione industriali pastai italiani (Unipi) hanno firmato oggi, presso la sede di Confindustria, una storica fusione costituendo Aidepi, l’Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane. Presidente e’ stato eletto all’unanimita’ Paolo Barilla. Questa unione tra industria dei dolci e della pasta rappresenta, come rileva la stessa presidente di Confindustria Emma Marcegaglia in una lettera di auguri alla neonata associazione, ”un passaggio importante e strategico nel percorso di razionalizzazione e semplificazione dell’assetto del sistema confederale”. Marcegaglia auspica anche che ”il positivo esempio di Aidi ed Unipi potra’ trovare repliche anche in altri settori, non solo del comparto alimentare”. Questa fusione – come piega Aidepi in una nota – porta alla nascita del primo polo dell’industria alimentare italiana, con un fatturato di oltre 16 miliardi di euro (13,5% del totale) e una leadership sull’export con oltre 4 miliardi di euro, pari a circa un quarto (22%) del totale nazionale. Aidepi contera’ 36.000 addetti e circa 130 societa’. Questa scelta – secondo le industrie coinvolte – portera’ anche ad una rappresentativita’ piu’ forte nelle sedi istituzionali europee ed italiane: infatti l’Aidepi rappresentera’ oltre l’80% del mercato del dolce e della pasta, consolidando la gia’ ampia rappresentanza delle due preesistenti associazioni. Le aree merceologiche saranno cinque: pasta, cioccolato, gelati, forno, confetteria. Oltre a Paolo Barilla presidente, sono stati nominati vicepresidenti Alessandro Ambrosoli, dell’omonima ditta, a capo del Gruppo Merceologico Confetteria, Nunzio Pulvirenti (Ferrero) per il Gruppo Cioccolato, Riccardo Felicetti (Pastificio Felicetti) per il Gruppo Pasta, Gastone Caprini (Bauli) per il Gruppo Forno, Paolo Radi (Unilever) per il Gruppo Gelati; la direzione sara’ affidata a Mario Piccialuti, gia’ direttore Aidi dal 2001.
”Credo che questa fusione tra l’ industria dei dolci e della pasta sia un modo importante per rafforzare l’efficacia di azione di due associazioni di peso del made in Italy alimentare”. Cosi’ il presidente di Federalimentare, Gian Domenico Auricchio, commenta la nascita del primo polo alimentare italiano. ”E’ un modello che auspico possa essere valutato e eventualmente seguito anche da altre realta’ del nostro articolato panorama associativo – conclude Auricchio-, soprattutto in un momento in cui e’ necessaria maggior competitivita’ da parte delle imprese”.(ANSA).

Un Commento in “Aidepi, nasce la fusione tra industria dei dolci e della pasta”

  • renzo tommasi scritto il 30 novembre 2012 amvenerdìFridayEurope/Rome 11:00

    Sono un cittadino italiano che vive in Spagna ed ho visto alla televisione il programma sui Panettoni dove e’ stato detto che solo il panettone fatto in Italia con la ricetta italiana ha diritto ad
    essere chiamato panettone Ebbene qui al CARREFOUR si vendono Panettoni in scatole di latta
    con bandiera italiana sotto il nome di panettone un dolce fatto a Madrid. Renzo Tommasi
    Apartado Correo 37 – 17246 Santa Cristina d’Aro Spagna – renzo.tommasi@gmail.com

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.