Aiuti all’agricoltura. Gardini (Fedagri): “L’Italia prenda esempio dalla Francia”

Gardini

”E’ ora che anche il governo italiano intervenga con misure e sostegni adeguati per rilanciare la competitivita’ delle imprese agroalimentari che rivestono un ruolo strategico nell’economia nazionale”. Cosi’ il presidente di Fedagri-Confcooperative Maurizio Gardini commenta l’annuncio del presidente francese Nicolas Sarkozy di misure straordinarie per fronteggiare la crisi del settore primario con uno stanziamento di 650 milioni di fondi straordinari destinati ai coltivatori. Secondo Gardini, considerato che ”l’agroalimentare e’ il primo comparto produttivo del nostro Paese, risulta indispensabile un intervento del governo italiano che aiuti le nostre imprese a superare lo stato di crisi”. Nello specifico il presidente pensa a misure di sostegno al reddito, a una facilitazione dell’accesso al credito, a una fiscalizzazione degli oneri sociali e a un’incisiva sburocratizzazione. L’emergenza dell’agricoltura italiana si registra in molti settori nei quali i prezzi all’origine, ricorda Gardini, sono diminuiti rispetto alla campagna precedente spesso del 20-40%, senza che ci sia un analogo decremento su quelli al consumo. In un contesto di crisi cosi’ grave conclude il presidente ”occorre sostenere le imprese che si trovano ad operare in un contesto di forte competizione in mercati senza regole e con la prospettiva di una Pac che non risponde piu’ alle esigenze dell’agricoltura produttiva”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.