Al via nelle Langhe il “Progetto Unesco”. Obiettivo diventare patrimonio dell’Umanità

Un importante passo avanti per ottenere dall’Unesco il riconoscimento delle colline viticole di Langhe, Roero e Monferrato come ”Patrimonio dell’Umanita”’ e’ stato compiuto oggi ad Asti. Nella sala giunta della Provincia, i vertici delle tre province interessate Asti, Alessandria e Cuneo hanno dato vita all’associazione ”Progetto Unesco”. Lo scopo e’ unire gli sforzi per valorizzare il territorio e migliorare gli elementi utili per ottenere il riconoscimento. ”Un importate elemento che fa ben sperare in una risposta positiva – ha detto Maria Teresa Armosino presidente della provincia astigiana – sta nel fatto che per il 2011 e’ l’unica richiesta di riconoscimento su scala nazionale, presentata dal Governo italiano”. L’associazione, con sede ad Asti, una volta ottenuto il riconoscimento si trasformera’ in ”Fondazione” per promuovere tutte le iniziative inerenti al territorio che comprende 78 comuni delle province del sud Piemonte. ”I benefici che ne deriveranno – ha detto Ugo Cavallera vice presidente del consiglio regionale, presente all’incontro – sono diversi, compresa la possibilita’ di godere di finanziamenti mirati a migliorare le strutture ricettive ed incoraggiare la promozione turistica”. Gia’ nel mese di giugno i responsabili ed i tecnici dell’Unesco faranno una prima visita alla zona interessata e esamineranno un voluminoso dossier illustrativo dei 78 comuni gia’ preparato dagli uffici delle tre province. Per le colline piemontesi, patria di vini come Barolo, Barbaresco, Moscato, Arneis, Dolcetto, Barbera, e mete turistiche di italiani e stranieri, il riconoscimento sarebbe un grande traguardo ma anche una novita’. Sono infatti pochi i paesaggi vitivinicoli oggi iscritti nella lista del Patrimonio mondiale Unesco: la zona dell’Alto Douro in Portogallo, i vigneti dell’isola vulcanica di Pico nelle Azzorre, la zona del Tokaj in Ungheria, quella di Saint Emilion in Francia e la valle del Medio Reno in Germania. Ultimi ad ottenere il riconosimento sono stati i vigneti terrazzati di fronte al lago Lemano e alle Alpi, nella regione svizzera del Lavaux. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.